Si scrive facce o faccie?
Si scrive facce o faccie?
Cultura

Si scrive facce o faccie?

facce

Per scrivere correttamente i plurali difficili in -cia e -gia occorre ricordare una semplice regola ortografica.

Nel momento in cui si deve scrivere un qualsiasi testo, può accadere di essere assaliti da dubbi su alcune regole ortografiche. E’ il caso dei plurali delle parole uscenti in -cia e -gia, come nel caso di faccia e facce.

Facce o faccie

Iniziamo col rispondere alla domanda. Il plurale della parola “faccia” è “facce“. Secondo la grammatica italiana il plurale dei nomi femminili uscenti in -cia e -gia (non accentate) segue una semplicissima regola: si conserva la i quando la c e la g sono precedute da vocale. Secondo questa regola, quindi, deve essere considerata la lettera che precede -cia o -gia: se si tratta di una consonante, come in “faccia”, il plurale non prevede la i; se si tratta di una vocale, come in “acacia”, la i si mantiene. Riassumendo:

  • si conserva la -i- quando c e g sono precedute da vocale: acacia > acacie; ciliegia > ciliegie; camicia > camicie; grigia > grigie; malvagia > malvagie; valigia > valigie;
  • si elimina la -i- quando c e g sono precedute da consonante: arancia > arance; bilancia > bilance; buccia > bucce; cartuccia > cartucce; doccia > docce; faccia > facce; focaccia > focacce; frangia > frange; freccia > frecce; goccia > gocce; guancia > guance; lancia > lance; mancia > mance; oncia > once; pelliccia > pellicce; quercia > querce; rinuncia > rinunce; roccia > rocce; salsiccia > salsicce; scheggia > schegge; spiaggia > spiagge; torcia > torce; traccia > tracce; treccia > trecce (per citarne alcuni).

Perdono la –i– anche i nomi e gli aggettivi che finiscono in –accia, –iccia, –occia, –uccia:

  • cosuccia > cosucce; grassoccia > grassocce; parolaccia > parolacce;

Questo accade anche nel plurale delle parole femminili uscenti in -scia (non accentate):

  • coscia > cosce
  • fascia > fasce
  • ascia > asce

Quando la i presente nei gruppi di sillabe è accentata, si conserva sempre:

  • farmacìa > farmacìe
  • strategia > strategie

Se siete assaliti da questi dubbi la cosa migliore da fare è controllare i plurali difficili sul vocabolario; chi volesse approfondire il problema dei plurali difficili può leggere il volume Il salvaitaliano di Valeria Della Valle e Giuseppe Patota.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche