Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Si studierà un anno di meno per diventare medici
Lifestyle

Si studierà un anno di meno per diventare medici

Il governo le pensa proprio tutte per rendere migliori i percorsi universitari dei suoi studenti. E così taglia un anno di studi alla Laurea per medicina dando di fatto vita al piano Fazio-Gelmini. “Così l’Italia avrà più specialisti” sostiene il governoe ipotizzando di accorciare le scuole di specializzazione.

Quindi i futuri camici bianchi italiani faranno meno anni in aula. L’ipotesi è sul tavolo del ministro della Sanità Ferruccio Fazio che lavora d’intesa con quello dell’Istruzione Mariastella Gelmini e trova d’accordo anche l’ordine dei medici.
“Stiamo parlando di una riduzione del percorso universitario in medicina”, ha annunciato da Padova, a margine di un convegno, Fazio confermando le anticipazioni fatte in una intervista al “Giornale” dal titolare di viale Trastevere, che non aveva precisato in quale punto del percorso di formazione dei futuri medici – se durante la laurea, la specializzazione o il dottorato – dovrebbe avvenire il “taglio”.

“Porteremo a quattro anni le specializzazioni che ora sono di cinque, importando il modello europeo e rimanendo nei suoi limiti.

In pratica, dove in Europa le specializzazioni sono inferiori ai cinque anni lo saranno anche in Italia. Il percorso – ha continuato Fazio – potrebbe essere abbastanza rapido anche se va normato”. Per il ministro si potrebbero ridurre anche i corsi di laurea, è “più difficile, ma possibile”: si potrebbe incorporare nell’ambito dei sei anni quello dell’esame di Stato, ha chiarito.
Se invece “vogliamo rivedere oltre il complesso della riduzione del curriculum formativo credo che ciò sia possibile ma potrebbe richiedere più tempo”.
Sul “taglio” ci sarebbe un accordo di massima: quattro anni per le scuole di specializzazione mediche, cinque per quelle chirurgiche.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche