×

Sileri:”Terza dose indispensabile per tutti, Natale sereno grazie a vaccini e green pass”

Terza dose indispensabile, Natale tranquillo e green pass obbligatorio ancora per molti mesi: Sileri fa il punto sulla situazione Covid in Italia.

mario draghi 1 768x512

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha manifestato la necessità di somministrare la terza dose a tutti i cittadini e prefigurato un Natale sereno grazie al successo della campagna vaccinale e all’introduzione del certificato verde

Sileri sulla terza dose

Intervistato dal Corriere della Sera, l’esponente del governo ha affermato che inevitabilmente si registreranno altre vittime e altri ricoveri ma gli ospedali non dovrebbero andare in affanno: “Possiamo confidare in un Natale sereno grazie ai tanti che si immunizzano e grazie al green pass, che resterà obbligatorio per molti mesi“.

Secondo lui non è infatti pensabile che il suo utilizzo cada mentre sono in vigore le altre limitazioni quali mascherine al chiuso e distanziamento.

Anzi, “diciamo che sarà l’ultimo obbligo a venire meno e ci vorranno molti mesi così come è improbabile che si possa fare a meno dello stato di emergenza“.

Quanto alla terza dose, per sileri è indispensabile che tutti la facciano. La platea, ha spiegato, si allargherà tra dicembre e gennaio alla scadenza dei sei mesi dall’avvio della campagna di vaccinazione di massa. Di fronte alla riluttanza di alcuni cittadini alla somministrazione della dose booster, ha affermato che “l’ulteriore richiamo non è strano, anzi è comune a tutti i vaccini e non c’è ragione di diffidare“.

Sileri sulla terza dose e il vaccino ai bambini

Quanto infine all’imminente via libera del vaccino per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni, il sottosegretario non ha negato di aspettarsi una resistenza da parte di alcuni genitori. Anche tra i 12 e i 15 anni la percentuale di vaccinati è più bassa ma “da medico mi auguro che almeno la metà dei 3,2 milioni italiani tra i 5 e gli 11 anni si vaccini.

Gli effetti della malattia nel lungo periodo, ha concluso, sono subdoli e non risparmiano i giovani.

Contents.media
Ultima ora