Silvia Toffanin: lacrime nell'intervista a Elena Santarelli
Silvia Toffanin: lacrime nell’intervista a Elena Santarelli
Gossip e TV

Silvia Toffanin: lacrime nell’intervista a Elena Santarelli

silvia toffanin
silvia toffanin

In un'intervista toccante a "Verissimo", Silvia Toffanin si è commossa per il racconto di Elena Santarelli che ha parlato della malattia del figlio

Silvia Toffanin non è mai stata vista così commossa a Verissimo. Più che intervistare la sua amica Elena Santarelli, del resto, la conduttrice si è limitata ad ascoltarla in lacrime e in silenzio. La bella showgirl, moglie dell’ex calciatore Bernardo Corradi, ha aperto il suo cuore raccontando in tv la lotta quotidiana contro il cancro di suo figlio Giacomo. Il bimbo, che oggi ha 9 anni, combatte infatti ogni giorno contro la malattia. Ma Elena non ha potuto che dire grazie al sostegno dei medici e della sua famiglia, ora più unita che mai.

La prima volta in tv

Nel corso dell’ultima puntata di Verissimo, andata in onda sabato 26 maggio, Elena Santarelli ha deciso di raccontare per la prima volta in tv questa sua complicata esperienza di vita. Silvia Toffanin, in lacrime, le ha tenuto le mani per gran parte dell’intervista. È sembrato quasi come se la moglie di Piersilvio Berlusconi volesse in qualche modo farsi carico di un dolore troppo grande per essere sopportato da una sola persona.

“È la prova più difficile della mia vita”, ha ammesso Elena Santarelli. “Non mi sono mai chiesta perché questa cosa sia successa proprio a me. L’ho accettata e ho fatto diventare il dolore una parte di me”.

Positività e forza della famiglia

Il racconto di Elena Santarelli, come prevedibile, è stato decimaste toccante. Tuttavia, anche se attraverso il dolore, è emerso un forte ottimismo e la fiducia nel futuro della showgirl. “Sto soffrendo, ma mi rimbocco le maniche. Faccio quello che devo fare e vado avanti. Siamo una famiglia normale con un problema da risolvere”. La sua famiglia è infatti tutta unita nella battaglia del piccolo Giacomo. “Ormai in casa siamo in sei: io, Bernardo, Giacomo, Greta, il cagnolino Neve e il tumore. C’è e lo affrontiamo. È una battaglia che si può assolutamente vincere, ne sono convinta. Le cure di Giacomo non sono ancora terminate, ma siamo tutti super positivi. Perché stanno andando nel verso in cui dovrebbero andare”.

Le cure per il piccolo Giacomo

Dopo aver condiviso la sua personale battaglia per la malattia del figlio Giacomo, sui social sono stati molti i messaggi di supporto per Elena Santarelli.

Tante sono del resto le mamme che trovandosi nella sua stessa condizione hanno sentito il bisogno di esprimerle comprensione e solidarietà. Ma non sono mancati anche dei consigli “alternativi” sulle terapie per Giacomo. Che però la Santarelli ha rifiutato con grande fermezza, sostenendo che gli unici ingredienti per curare il tumore sono solo quattro. “La chemioterapia, la radioterapia, l’allegria della famiglia e la positività della mamma e del bambino”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche