×

Silvio Berlusconi, come lo ha ridotto la corsa al Quirinale: era ansimante per lo stress

Molto probabilmente, Silvio Berlusconi è stato ricoverato al San Raffaele di Milano, a causa del forte stress dovuto alla sua candidatura al Quirinale

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi sarebbe dovuto essere il candidato di centrodestra per il Quirinale, ma sabato 22 gennaio 2022 ha deciso di ritirare ufficialmente la sua candidatura. Al di là dei voti, che sembravano troppo pochi per il Cavaliere, complice del suo ritiro anche il forte stress.

Silvio Berlusconi forse è stato ricoverato a causa dello stress

Berlusconi il 23 gennaio 2022 è stato ricoverato al San Raffaele di Milano per dei controlli di routine, ma non è detto che questo ricovero non sia correlato direttamente allo stress che la corsa al Quirinale ha causato al Cavaliere. A rendere note tali informazio è il quotidiano La Stampa. Per il giornalista Ugo Magri, Berlusconi sarebbe caduto in “uno stato di prostrazione tale che è impossibile non scorgere un nesso con l’intera domenica trascorsa all’ospedale San Raffaele“.

La famiglia di Silvio Berlusconi era in forte apprensione

Sempre La Stampa, stando alle dichiarazioni di coloro che gli erano vicini, ha rivelato che Berlusconi, sabato 22 gennaio 2022, “era diventato quasi afasico, ansimante per lo stress, con le palpebre semi-abbassate“. Tutta la famiglia del Cavaliere era in forte apprensione, al punto tale da avergli consigliato vivamente di rinunciare alla corsa al Quirinale, viste la condizioni di salute del leader di Forza Italia.

Oltre allo stress, Berlusconi è stato costantemente sotto attacco da politici e non, che sono stati ostili alla sua candidatura per la presidenza della Repubblica.

Silvio Berlusconi non si reggeva in piedi 

Ovviamente, la notizia generale era stata che Berlusconi fosse al San Raffaele per dei controlli già programmati, che prescindevano da qualsiasi cosa. Eppure, come riporta il quotidiano Libero tornando alle dichiarazioni di coloro che gli erano vicino, anche solo virtualmente, Berlusconi a momenti non riusciva a reggersi in piedi a causa delle notti insonni e dello stress provocatogli dalle tante chiamate per rincorrere dei voti.

Contents.media
Ultima ora