×

Simplicio e Barusso, quando l’extracomunitario pesa

Condividi su Facebook

Simplicio e Barusso. No, Barusso e Simplicio. Niente. Puoi cambiare il loro ordine, ma il risultato è sempre lo stesso: zero posti liberi da extracomunitari. Un guaio per la Roma. Soprattutto quando hai in pugno Nilmar ma non lo puoi tesserare. Una Roma prigioniera di due giocatori che non rientrano nei piani della nuova Roma.
Gilmar Rinaldi, procuratore di Fabio Simplicio, prova a fare chiarezza sulla situazione del suo assistito.
Sono arrivate molte offerte per Fabio, sia dall’Italia sia dall’estero, ma noi non le abbiamo ritenute interessanti, anche perchè erano arrivate alcune richieste dal Brasile dove il calciomercato si è chiuso poco tempo fa. Fabio in questo momento è in Ungheria per l’amichevole che la Roma dovrà disputare contro il Vasas.

Ecco io sono sicuro che una volta che lo vedrà giocare Luis Enrique cambierà idea su di lui, e lo riterrà un giocatore fondamentale per il suo progetto. Ne sono certo, Simplicio resterà alla Roma. Se ci è stata offerta una buonuscita? No al momento nessuno da parte della Roma ci ha mai fatto questa proposta, non mi piace ragionare sulle ipotesi, posso dire che in caso questo accadrà io e il calciatore saremo disposti ad ascoltare la proposta della società giallorossa“.
Anche il procuratore del centrocampista ghanese, Leonardo Giusti, prova, senza però riuscirci, a fare il punto della situazione.
Attualmente io non so nulla, aspettiamo che la Roma abbia le idee un po’ più chiare poi capiremo cosa fare. Mi stanno bombardando ogni giorno da Roma con questa storia di Barusso ma io al momento non so dirvi niente“.
Le idee chiare la Roma ce le ha.

I due giocatori non rientrano nei programmi del nuovo mister, e se, per quanto riguarda Simplicio. il suo procuratore è sicuro della sua permanenza a Roma, l’altro fa finta di cadere dalle nuvole, non curando nei minimi particolari l’interesse dl giocatore. Un buon agente, una volta capita l’antifona che per il suo assistito pure la tribuna è un posto di lusso, dovrebbe contattare le squadre ed offrire il giocatore.
Una situazione sgradevole per la Roma perché, per Sabatini, ogni sforzo in queste ore va fatto per Nilmar. Con il giocatore c’è l’accordo, il diesse giallorosso ora riproverà a riaprire la negoziazione con il Villarreal per L’attaccante che dovrebbe sostituire Vucinic.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche