×

Sindacati contro il Green Pass sui mezzi pubblici: “Controlli impossibili”

I sindacati si oppongono alla presentazione del Green Pass sui mezzi pubblici in quanto non ci sarebbe il personale per i controlli.

Sindacati Green Pass mezzi

I mezzi pubblici hanno da sempre rappresentato un grande problema nella gestione della pandemia da covid-19. Poco distanziamento, pochi bus e metro e soprattutto molta difficoltà nel fare controlli specie nei circuiti cittadini a grande percorrenza. È su questa scia che i sindacati romani si oppongono alla presentazione del Green Pass per poter accedere ai mezzi pubblici.

Sindacati contro il Green Pass sui mezzi pubblici

A mancare sarebbe soprattuto il personale da impiegare in questo tipo di mansione di controllo, con tutto ciò che ne deriverebbe in termini di efficacia del servizio di trasporto. “Pur considerando il green pass uno strumento di garanzia per tutti i cittadini – dice il segretario della Filt Cgil Roma e Lazio Eugenio Stanzialead oggi non ci sono le condizioni né tecniche, né organizzative per controllare il green pass sui mezzi pubblici“.

Green Pass sui mezzi pubblici, i sindacati dicono no

“I tempi del servizio pubblico verrebbero ampliati in maniera enorme – ha aggiunto Stanziale – ma soprattutto mancano gli strumenti. Nell’immediato bisogna puntare su distanziamento e mascherine”.

Green Pass e mezzi pubblici, il no dei sindacati

Anche Marino Masucci, segretario Fit Cisl del Lazio, è della stessa opinione di Stanziale: “All’inizio del lockdown avevamo proposto di introdurre dei facilitatori sui mezzi pubblici, personale ad hoc per controllare distanziamento e mascherine, ma la nostra idea è caduta nel vuoto.

Se si pensa di incaricare gli autisti di controllare i green pass si è completamente fuori strada. Servirebbe assumere personale addetto”.

Contents.media
Ultima ora