×

Sindaco di San Giorgio a Cremano, commenti omofobi per un messaggio di auguri al marito

Il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, ha ricevuto commenti omofobi per aver postato un messaggio di auguri al marito sui social privati.

Omofobia

Il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, ha ricevuto svariati commenti omofobi dopo aver pubblicato sul suo account Facebook privato un messaggio di auguri per il marito.

Sindaco di San Giorgio a Cremano, commenti omofobi per un messaggio di auguri al marito

Alcuni commenti a matrice omofoba sono stati indirizzati a Giorgio Zinno, sindaco di San Giorgio a Cremano, comune in provincia di Napoli, dopo la pubblicazione di un messaggio d’auguri rivolto al marito, postato dal primo cittadino sul suo account Facebook privato.

A denunciare la riprovevole vicenda è stato lo stesso Zinno, primo sindaco omosessuale italiano a convolare a nozze con il compagno mediante rito civile nel corso del 2016.

Le offese ricevute dal primo cittadino di San Giorgio a Cremano, inoltre, sono state commentate dall’uomo con le seguenti parole: “La libertà è vivere la quotidianità nella propria normalità”.

Sindaco di San Giorgio a Cremano, commenti omofobi: il post di Giorgio Zinno

L’episodio di discriminazione omofoba del quale è stato vittima il sindaco Zinno è stato raccontato dal diretto interessato attraverso un lungo post apparso sul suo account Facebook pubblico, nel quale il politico spiega:

Cari concittadini, come sapete su questo profilo non posto mai messaggi sulla mia vita personale e privata perché qui diffondo le iniziative e attività dell’amministrazione, ma oggi devo per forza unire i due piani perché qualcuno, spalleggiato dal fratello e pochi altri soggetti, cerca di far passare messaggi culturalmente sballati ponendo seri problemi sulle libertà individuali.

Un ignorante della vita e dei diritti ha fatto girare su di una pagina, dove oramai si concede di tutto agli amici degli amici, una foto di un post preso dal mio profilo personale dove facevo gli auguri al mio compagno per i suoi 40 anni con due belle foto del 2007 e del 2021. L’accusa del soggetto era che il sindaco ‘non perde mai occasione per ostentare la propria omosessualità’. Il problema ovviamente è culturale e a qualche ignorante ovviamente è difficile spiegarlo, ma reputare ostentazione un messaggio d’amore al proprio compagno per un traguardo così importante è un messaggio omofobo preoccupante.

Sindaco di San Giorgio a Cremano, commenti omofobi: il sostegno di Antinoo Arcigay Napoli

Sulla sgradevole circostanza vissuta da Giorgio Zinno è intervenuta anche l’associazione Antinoo Arcigay Napoli che ha manifestato la propria “solidarietà a Giorgio Zinno, vittima di un caso di omofobia in un gruppo Facebook”.

Daniela Lourdes Falanga e Antonello Sannino di Antinoo Arcigay Napoli, poi, hanno dichiarato: “Oltre ad esprimere vicinanza e solidarietà ringraziamo Giorgio Zinno per quello che fa nelle istituzioni in difesa dei diritti civili in particolare delle persone LGBT.

Quello che scrive, soprattutto nel mese del Pride, è importantissimo: il coming out, in una società eteronormata che dà per scontati meccanismi che sono a tutti gli effetti discriminatori, è fondamentale”.

Contents.media
Ultima ora