×

Sinead O’Connor, l’addio alle scene: “Mai più concerti dopo la morte di mio figlio”

Sinead O'Connor ha annunciato la sua volontà di ritirarsi dalle scene dopo la morte del figlio 17enne Shane.

Sinead O'Connor

A poco più di un mese dalla scomparsa di suo figlio Shane, Sinead O’Connor ha annunciato che non si esibirà più in concerto.

Sinead O’Connor: i concerti

Sinead O’Connor è distrutta dal dolore per la scomparsa del figlio 17enne Shane, morto suicida dopo essere scappato da un centro di cura psichiatrice dove si trovava ricoverato per aver manifestato tendenze suicide.

La cantante – che nelle scorse settimane ha a sua volta manifestato il desiderio di togliersi la vita e raggiungere suo figlio nell’aldilà – ha scritto via social che non si esibirà più in concerto: “Le voci relative a un mio ritorno sul palco quest’anno o l’anno prossimo sono infondate. Non ci sarà più niente da cantare”, ha scritto la cantante.

Sinead O’Connor minaccia il suicidio

Alcuni soccorritori erano riusciti a portare in salvo la cantante dopo che, nelle scorse settimane, aveva manifestato l’intenzione di togliersi la vita.

Il gesto era stato annunciato dalla stessa Sinead O’Connor, che sui social aveva scritto alcuni messaggi deliranti. “Ho deciso di seguire mio figlio. Non c’è motivo di vivere senza di lui. Tutto quello che tocco lo rovino”, aveva scritto la cantante, e ancora: “Non voglio essere in un mondo senza il mio Shane e senza gli altri miei figli. Non merito di vivere. È colpa mia. Non di un altro”.

In passato la O’Connor è stata ricoverata per via del suo disturbo bipolare e già in passato aveva manifestato tendenze suicide. La cantante, fortemente scossa per la morte di suo figlio, ne ha annunciato la scomparsa via social.

Contents.media
Ultima ora