Sintomi di processionaria nei cani
Sintomi di processionaria nei cani
Animali

Sintomi di processionaria nei cani

Sintomi di processionaria nei cani
Sintomi di processionaria nei cani

Il bruco della processionaria: che cosa è, dove si trova, sintomi e cure in caso di contatto con il nostro amico a quattro zampe.

La processionaria è un lepidottero parassita che solitamente vive sui pini. Il suo nome deriva dalla sua abitudine nel muoversi in gruppo camminando accodati, tipo processione. Questi parassiti presentano sul dorso dei peli urticanti che, in caso di contatto o se vengono inalati, possono creare seri danni all’uomo e agli animali.

Se il nostro amico a quattro zampe venisse a contatto con questi insetti (magari annusando l’erba), il primo sintomo che presenta è un’intensa salivazione, a causa della violenta infiammazione nella bocca in primis, e anche nell’esofago e nello stomaco. La lingua si ingrossa e l’animale può rischiare il soffocamento.

Oltretutto, i peli urticanti distruggono le cellule, per questo può verificarsi una necrosi, con conseguente perdita di una porzione di lingua. Altri sintomi che il nostro amico a quattro zampe può presentare sono: inappetenza, vomito, diarrea, febbre e perdita di vivacità.

La cosa da fare immediatamente è un lavaggio della bocca del nostro cane e portarlo dal veterinario immediatamente.

Un consiglio: se si nota la presenza di processionaria per terra o sugli alberi è opportuno chiedere un tempestivo intervento, magari ai vigili del fuoco.

Evitare il contatto perché se non si hanno le opportune conoscenze e non si prendono idonee precauzioni si rischia solo di inalare questi peli microscopici, molto pericolosi anche per l’uomo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche