×

Slot irregolari, 22mila euro di multa ad un bar del Torinese

Slot irregolari, 22mila euro di multa ad un bar del Torinese: i due dispositivi erano stati privati di strumento hopper e gettoniera

Due slot machines

Slot machines irregolari, 22mila euro di multa ad un bar del Torinese il cui proprietario aveva rimosso i dispositivi di controllo e fingeva praticamente da “croupier” e gestore diretto delle giocate. E’ accaduto a Settimo Torinese, dove ad intervenire sono stati gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale.

Non è dato sapere se l’azione degli inquirenti sia stata il frutto di controlli routinari predisposti o mirata sul locale in questione a seguito di segnalazioni di pregresse presunzioni di illecito, sta di fatto che gli agenti sono entrati nel locale, hanno effettuato i loro controlli minuziosi ed hanno fatto bingo. 

Slot irregolari, 22mila euro di multa ad un bar del Torinese: in cosa erano state manomesse

Ma in cosa sarebbe consistita la “furbata” che la Polizia Amministrativa attribuisce al titolare del bar? In buona sostanza l’uomo avrebbe installato due apparecchi elettronici destinati al gioco privi di autorizzazioni, il che lo ha messo in tacca di mira per le sanzioni previste sul caso di specie, sanzioni a cui fa seguito, come è accaduto anche in questo caso, il sequestro contestuale dei “terminali”, cioè delle slot stesse.

Slot che terminali non lo erano affatto, secondo il verbale, dato che erano state scollegate dalla rete telematica. Cosa significa? Ogni apparecchio slot ha un ID, come un qualunque computer, un codice di identificazione che lo qualifica in quanto a luogo di posizionamento, funzione, numero e tipologia di operazioni; con il gioco on line, che in Italia è normato e sotto controllo diretto dello Stato, è condizione legale imprescindibile. I due apparecchi erano invece off line

Slot irregolari, 22mila euro di multa ad un bar del Torinese: giocate solo con banconote

Ma c’è di più; alle due slot erano stati rimosse componenti interne fondamentali per il regolare svolgimento delle giocate: dai rulli di scorrimento casuale che determinano le vincita erano stati rimossi lo strumento hopper e la gettoniera. In pratica su quelle macchinette si poteva giocare non selezionando un determinato importo anche con moneta, ma solo inserendo delle banconote

Slot irregolari, 22mila euro di multa ad un bar del Torinese: trappole per ludopatici

Questa modifica faceva delle due slot delle vere “mangiasoldi”, trappole assolute per ludopatici e terminali di situazioni personali e a volte familiari drammatiche. Tutte le vincite insomma venivano direttamente corrisposte dal barista sanzionato, il che equivale a dire che ogni perdita generata da un volume di denaro molto alto perché solo cartaceo era appannaggio del barista stesso. 

Contents.media
Ultima ora