Smartphone prende fuoco: passeggeri evacuati da aereo
Smartphone prende fuoco: passeggeri evacuati da aereo
Esteri

Smartphone prende fuoco: passeggeri evacuati da aereo

ryanair evacuazione

L'incidente è avvenuto all'aeroporto di Barcellona il 31 luglio. Le persone a bordo dell'aereo, diretto a Ibiza, sono illese.

Panico a bordo all’interno di un volo Ryanair. L’aereo si trova sulla pista dell’aeroporto El Prat di Barcellona ed è in attesa di decollare verso Ibiza, quando si alza del fumo. Attivate le procedure d’emergenza, i passeggeri sono stati immediatamente evacuati. A quanto risulta dalle informazioni fornite dalla stessa Compagnia aerea, la batteria di uno smartphone si è incendiata.

L’evacuazione dei passeggeri

Paura all’aeroporto El Prat di Barcellona. Il 31 luglio, all’interno dello scalo spagnolo, un velivolo Ryanair è in attesa di decollare per dirigersi a Ibiza. Improvvisamente i passeggeri notano del fumo all’interno dell’aereo; la preoccupazione che una combustione sia in corso e che si sviluppi velocemente è alta, tanto da far scattare immediatamente l’allarme incendio. Viene applicata perciò la procedura d’emergenza seguita in questi casi: tutti i passeggeri sono stati fatti scendere dall’aereo tramite lo scivolo anteriore. L’evacuazione è avvenuta celermente e senza alcun disguido; tutte le persone a bordo del velivolo sono in buone condizioni e hanno potuto usufruire di un volo alternativo, dopo essere stati riuniti presso il Terminal 1, in attesa che i bagagli fossero trasportati fuori dall’aereo.

La nota della Compagnia

I momenti di paura, dovuti al fumo all’interno di un volo Ryanair, sono passati velocemente.

I passeggeri del velivolo sono stati prontamente evacuati e tutti loro sono incolumi. “Tutte le persone che si trovavano a bordo sono state trasferite su un altro velivolo e sono giunte a destinazione nel minor tempo possibile”, afferma la compagnia in una nota. A quanto risulta, sempre da un comunicato di Ryanair, il fumo è partito da una parte precisa dell’aereo: l’incendio è scaturito infatti da una batteria di uno smartphone, di proprietà di un passeggero, che ha preso fuoco. La causa per cui è stato necessario attuare la procedura d’emergenza è dovuta all’incendio “di un telefonino in ricarica con batteria esterna”, si legge nella nota. Secondo quanto riferisce il sito web Lavanguardia, lo smartphone apparterebbe a un cittadino proveniente dalla Nuova Zelanda.

Circa due settimane fa, un problema verificatosi su un volo Ryanair ha suscitato apprensione tra i passeggeri, sebbene non sia stato un grave incidente. Un aereo della Compagnia, decollato a Dublino e diretto in Croazia, ha dovuto effettuare un atterraggio d’emergenza. Il velivolo è atterrato in Germania, all’aeroporto di Francoforte- Dahn, a causa della depressurizzazione della cabina. Ryanair ha divulgato un comunicati- riportato da Irish Time– in cui ha fornito i dettagli circa le procedure d’emergenza seguite e le condizioni di salute dei passeggeri; 189 persone si trovano a bordo dell’aereo. “In linea con la procedura standard- si legge nella nota- l’equipaggio ha attivato le maschere d’ossigeno e avviato la fase di atterraggio, avvenuta normalmente. I passeggeri sono stati fatti sbarcare”. Alcuni di loro sono stati trasportati in ospedale, ma “come precauzione”, ha precisato la Compagnia.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche