Come smettere di prendere i sonniferi
Come smettere di prendere i sonniferi
Salute

Come smettere di prendere i sonniferi

Come cadere dolcemente tra le braccia di Morfeo senza assumere i sonniferi

In un contesto sociale e culturale sempre più frenetico e caotico, molti soggetti che si sentono stressati e nervosi per gli eccessivi impegni professionali e personali, si trovano molto spesso a soffrire di insonnia e non riescono a prendere sonno la notte. Per questo motivo, sono costretti a fare uso e, a volte, di abuso di sonniferi per riuscire a calmierare il loro stato d’animo ed a “ripristinare” i loro nervi che sono a pezzi. Ovvio è che se i sonniferi vengono usati per un breve periodo di tempo hanno i loro effetti auspicati e ma, a lungo andare, tali medicinali sono dannosi e nocivi per la propria salute. Se vengono assunti per un periodo di tempo che supera i dieci giorni, si deve necessariamente allarmare e trovare soluzioni alternative per risolvere da soli il problema dell’insonnia.

Si deve assolutamente smettere ed evitare di assumere in dosi massicce questi medicinali che possono avere effetti piuttosto gravi sullo stato di salute fisico e mentale dell’organismo umano.

La maggior parte dei sonniferi, reperibili in commercio, producono una forte assuefazione, con il rischio di diventarne dipendente e non si riuscirà più a dormire senza farne uso; il loro effetto è assimilabile a quello dell’assunzione di droga. Il sonno è una funzione di vitale importanza in quanto consente al corpo e alla mente di riposare: sviluppando dei comportamenti e dei modi di vivere che favoriscono e stimolano in modo naturale una buona qualità e quantità di sonno, si può essere in grado di dire finalmente addio ai sonniferi.

Se fate uso di sonniferi per riuscire a prendere sonno, ma vi sembra che la qualità del vostro sonno sia pessima, e magari anche la salute e benessere generale del vostro organismo, è meglio consultare subito il medico curante per spiegare la situazione, il medico saprà consigliarvi al meglio. Ciò che conta, indipendentemente dal responso del medico, è che nel tempo di riducano le dosi di sonnifero fino ad interrompere completamente l’utilizzo, una vera sfida tra voi e la boccetta di sonnifero.

Un duello che deve portarvi a non considerarvi perdenti nei confronti del medicinale, potete farcela!

Per riuscire a smettere l’utilizzo dei sonniferi, buona prassi è abituare il proprio corpo ed organismo ad una serie di comportamenti e stili di vita: in primis, prediligere sempre l’assunzione di integratori del tutto naturali come la valeriana, il finocchietto, tisane, camomilla, miele. Prima di coricarsi sarebbe sempre opportuno bere una buona tazza di tisana o di camomilla calda con un cucchiaio di miele, oppure per chi soffre di insonnia e di fame nervosa, sarebbe consigliabile assumere un bicchiere di latte di soia caldo con un cucchiaio di miele. Inoltre, prima di coricarti sul letto, è bene eseguire degli esercizi di respirazione profonda che vi consentano di rilassare i nervi e “scacciare” i pensieri che vi assillano la mente. Utilizzare delle tecniche di auto-rilassamento, come la respirazione profonda, la meditazione o il rilassamento muscolare progressivo, è un buon antidoto contro l’abuso dei sonniferi.

Cercate di mutare il vostro regime dietetico: evitate gli alimenti e le bevande che contengono grandi quantità di zuccheri o di caffeina e di teina.

Tutto ciò che è ricco di zuccheri e di carboidrati complessi causa un aumento dei livelli di energia dell’organismo, pertanto inibisce la vostra volontà di prendere sonno. Rinunciare anche alla caffeina che, essendo uno stimolante, vi inibisce di addormentarvi facilmente al momento opportuno. In particolare, evitate l’assunzione di caffeina nella seconda parte della giornata; dopo pranzo e fino al mattino seguente, non assumetene più. Anche il cioccolato contiene caffeina e zucchero, è bene evitarne il consumo specie dopo pranzo, evitate le vitamine e l’assunzione di agrumi, se non nelle prime ore del mattino, appena svegli.

Prima di coricarvi fatevi un bel bagno o doccia con acqua calda, immergetevi nell’acqua calda della vasca da bagno e rilassate il corpo donando sollievo ai muscoli stanchi e dolenti. Provate ad aggiungere un olio essenziale profumato con proprietà distensive e calmanti sulla mente, come la lavanda, la rosa, o il legno di sandalo; l’aromaterapia è un buon alleato per alleviare la stanchezza ed il nervosismo quotidiano.

Il calore, il ritmo rilassante dell’acqua che cade ed il tepore vi garantiranno una piacevole sensazione di benessere e relax; utilizzate un bagnoschiuma profumato alla lavanda o alle spezie o una fragranza similare, che via sia di grande ausilio per calmarvi. Per stimolare il sonno, è sicuramente buona prassi coprirsi bene per stimolare il tepore e consentire al proprio corpo di rilassarsi ed abbandonarsi tra le braccia di Morfeo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

AMAZON - KINDLE Amazon Kindle Paperwhite 3g Ereader 6" Touch Screen Wi-Fi Bianco Lettore E-Book 0841667100449 B017dovmgg 10_0q10417
485.99 €
Krups NESPRESSO INISSIA RED ( Garanzia Italia) cod: XN1005K
74.97 €
Panasonic Mj-L500 Estrattore Di Succo Nero, Rosso 5025232846955 Mj-L500rxe Tp2_mj-L500rxe
454.99 €
Huawei P10 Lite 32GB 3GB Ram Blue
215 €