Come snellire le ginocchia grosse
Come snellire le ginocchia grosse
Wellness

Come snellire le ginocchia grosse

Snellire le gambe
Problemi di gambe: come snellire le ginocchia

Le gambe sono sempre state l'arma di seduzione delle donne. A volte però ci si vergogna di mostrarle per alcune imperfezioni. Ecco come fare per eliminare il disagio di indossare gonne corte e vestitini.

Ci sono sempre molte cose del proprio corpo che non piacciono. Braccia poco toniche, un viso troppo tondo, fianchi troppo prosperosi, polpacci poco femminili o ginocchia grosse. In un mondo come quello attuale la forma fisica viene idealizzata e tutti aspirano ad avere un certo tipo di corpo. Ci si scorda talvolta del vero significato di “bellezza”.

Come ridurre le ginocchia grosse

Le gambe e le ginocchia sono uno strumento di seduzione per le donne. Purtroppo non per chi ha le ginocchia grosse a causa di adiposità localizzate. Esistono però esercizi e rimedi per contrastare questa tendenza dell’organismo così da ridurre al minimo l’imbarazzo di indossare gonne corte e vestitini.

Lo sport e l’attività fisica in generale sono fondamentali. È meglio abbinare l’attività aerobica agli esercizi di condizionamento muscolare. La prima migliora la circolazione mentre i secondi permettono di ridistribuire il grasso in modo uniforme e di rassodare i muscoli.

Esercizi da fare in palestra per le ginocchia

Per quanto riguarda gli sport, il nuoto è la scelta più indicata, in particolare lo stile a rana. Vanno bene anche altre attività come acquagym e simili.

La corsa, il ciclismo e lo sci di fondo sono utili, specialmente se abbinati ad esercizi mirati.

In palestra è consigliabile fare step, bike e synchro. Inoltre gli esercizi, specialmente quelli con sovraccarico, stimolano la secrezione di ormoni che impediscono l’accumulo localizzato di adipe.

Esercizi da fare a casa per le ginocchia

Sono diversi gli esercizi che si possono fare a casa per ridurre la circonferenza delle ginocchia. La prima posizione di partenza è supini sul letto con le gambe piegate. Da questa si comincia a fare la “bicicletta” ovvero pedalando in aria in modo che si stendano bene le gambe. Il tempo minimo per ripetere l’esercizio è tre minuti.

La seconda posizione è supini per terra con le braccia lungo i fianchi. Si portano le gambe piegate verso il petto. Poi si stende e si piega un ginocchio per 10 volte. Si fa lo stesso con l’altro ginocchio. Sono consigliabili tre serie per entrambe le parti.

Terza e ultima posizione è da in piedi.

Ci si appoggia a una sedia e si piega una gamba. La si solleva in avanti e si eseguono 10 rotazioni del polpaccio, prima in senso orario e poi 10 in senso antiorario. Dopo aver finito con la prima gamba, che si deve sempre tenere aperta in fuori, si passa all’altra. Il minimo consigliato è di tre serie per entrambe.

Altri rimedi

Per rendere ancora più efficace l’azione dell’esercizio fisico, si può agire dall’esterno con impacchi sgonfianti. Utili sono quelli a base di fan­ghi, argilla, estratti di alghe e sali marini. Basta teneteli in posa per circa 30 minuti dopo aver avvolto le ginocchia con una pellicola trasparente.

Anche massaggi quotidiani drenanti, modellanti e anti cellulite sono indicati, sempre combinati all’attività fisica.

Se però non si riesce proprio a risolvere il problema, la chirurgia estetica aiuta con la lipoaspirazione. È un intervento in day hospital che consiste nell’aspirare il grasso in eccesso senza toccare tendini e legamenti.

Non è un intervento invasivo e permette di camminare già dopo qualche ora dall’operazione. È comunque preferibile utilizzare quest’opzione come ultima risorsa: l’attività fisica darà più soddisfazioni e risultati, seppur non immediati.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Ariete 176 Estrattore di succo 400W Rosso, Bianco
99.9 €
Compra ora