×

Sole 24 ore: repliche 'lunghe', verdetto su Napoletano slitta al 31/5

default featured image 3 1200x900 768x576

Milano, 17 mag. (Adnkronos) – Slitta la sentenza (attesa oggi) nei confronti dell’ex direttore del Sole 24 Ore Roberto Napoletano indagato per aggiotaggio e false comunicazioni sociali nell'ambito dell'inchiesta per le presunte irregolarità nei conti del gruppo e per le copie 'gonfiate'.

Lo hanno deciso i giudici della seconda sezione penale del tribunale di Milano, presieduta da Flores Giulia Tanga, dopo che il pm Gaetano Ruta ha replicato per oltre un'ora e i difensori delle parti civili hanno annunciato controrepliche di pari durata.

Essendo il collegio impegnato nel primo pomeriggio in un altro processo e dovendo i giudici anche fare la camera di consiglio è stato deciso di aggiungere una nuova udienza: il 31 maggio parleranno i difensori di Napoletano, gli avvocati Guido Alleva e Edda Gandossi, quindi ci sarà il verdetto.

Nell'udienza di oggi, il rappresentante della pubblica accusa ha ribadito che "il fatto sussiste e sussiste in tutte le sue sfaccettature". Nella requisitoria del 7 aprile scorso, il pm aveva chiesto una condanna a 4 anni sottolineando l’esistenza "di prove dichiarative e documentali molto significative" e un danno, non solo legato ai numeri ma soprattutto di reputazione per "il più importante giornale economico italiano". Tesi non condivisa dai difensori dell'imputato che nell'arringa di aprile avevano chiesto di assolvere "con formula piena" Napoletano – anche oggi presente in aula – che "non ha mai travalicato" la sua funzione e contro il quale non ci sono elementi "documentali o testimoniali".

Contents.media
Ultima ora