×

Soluzione fisiologica al posto del vaccino anti covid, indagato un medico di Ancona

Soluzione fisiologica al posto del vaccino covid, indagato un medico di Ancona: a suo carico ipotesi per falso e lesioni commessi da pubblico ufficiale

Medico indagato per vaccino "placebo"

Soluzione fisiologica al posto del vaccino anti covid Pfizer, indagato un medico di Ancona che avrebbe iniettato agli ignari pazienti il più classico, e in questo caso letale, dei placebo. I pazienti però lo avevano denunciato e messo in moto le indagini della Squadra Mobile che aveva a sua volta acquisito elementi di prova e girato gli stessi alla Procura.

Il risultato? Il professionista, un medico di base di Falconara Marittima, è iscritto a registro degli indagati e a suo carico è scattata una meticolosa perquisizione che ha coinvolto anche l’ambulatorio. Nello studio gli agenti si sono messi alla ricerca di prove ulteriori di quanto dichiarato dai pazienti denunciati: il medico è indagato per falso ideologico e lesioni volontarie, entrambi con l’aggravante per cui a commetterli sarebbe stato un pubblico ufficiale

Fisiologica al posto del vaccino covid: l’indagine

Gli investigatori hanno rubricato circa trenta pazienti a cui sarebbe stata somministrata la soluzione fisiologica invece del vaccino, ma sono al vaglio ulteriori segnalazioni. Ma come era scattata l’indagine? Tre pazienti si erano insospettiti quando il medico aveva lasciato trapelare una certa riluttanza al rilascio degli attestati di vaccinazione. Poi avevano notato alcune incongruenze sulla tipologia di vaccino e sulle date del richiamo. Insomma, qualcosa non quadrava e se non quadra in tema di vaccini non ci si ferma al solo blando sospetto, si va avanti e si chiama il 113

Le fiale “buone” c’erano, ma inutilizzate

Il medico aveva in studio alcune fiale di vaccino Pfizer fornito dalla ASUR Marche per somministrarle ad alcuni pazienti specifici secondo i protocolli previsti dai recenti provvedimenti, tuttavia secondo gli inquirenti non le avrebbe mai utilizzate, sostituendole con la soluzione fisiologica. Sul perché però lo abbia fatto ci sono piste riconducibili solo per concetto agli ultimi eventi anche di portata mondiale, ma di fatto è ancora buio fitto e il movente del lucro è ancora tutto da dimostare.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora