> > Sondaggi politici: gli italiani hanno fiducia in Giorgia Meloni

Sondaggi politici: gli italiani hanno fiducia in Giorgia Meloni

Giorgia Meloni

Sondaggi politici: gli italiani hanno fiducia in Giorgia Meloni e la più parte di essi guarda con favore anche al varo della misura di Quota 103

Sondaggi politici e governo in carica: gli italiani hanno fiducia in Giorgia Meloni, lo dice una rilevazione di Termometro politico da cui emergerebbe addirittura fiducia per il 2023.

I dati sono quelli campionati tra il 22 e il 24 novembre 2022 e spiegano che l’indice di fiducia degli italiani nei confronti del presidente del Consiglio Giorgia Meloni è arrivato al 45,6%. Ci sono poi quelli specifici sulle intenzioni di voto. Se si votasse oggi lo si farebbe all’insegna del sorpasso del M5S (in crescita al 17,1%) ai danni del Pd (stabile al 17%).

Gli italiani hanno fiducia in Giorgia Meloni

E il centrodestra? Lì pare salga solo Forza Italia che arriva al 6,9%. Fratelli d’Italia avrebbe ceduto un decimo (28,7%) e la Lega sarebbe addirittura calata all’8%. Ecco gli altri partiti: Azione/Italia Viva sarebbe all’8,4%, Sinistra Italiana al 3,3%, +Europa al 2,6%, Italexit al 2,2%, Unione Popolare all’1,6% e Italia Sovrana all’1,4%. C’è poi il tema caldissimo di Quota 103 sulle pensioni: per la misura che passerà in Manovra per evitare il ritorno alla Fornero il 66,9% degli italiani è d’accordo.

Fra loro il 37,5% pensa che “si dovrebbe andare in pensione dopo una certa età (60 o 62 anni) a prescindere dai contributi”.

Cosa pensano gli italiani di Quota 103

C’è poi un 29,4% che “crede che misure come quota 100 o quota 102, che uniscono criteri di età e di contribuzione, dovrebbero essere permanenti”. Quanti sono contrari alla modifica della Fonero? Il 27,4% degli italiani, di cui il 13,3%, come spiega Fanpage, “ritiene che ad oggi non è possibile cambiarla viste le ristrettezze economiche”.

Poi c’è un il 14,1% che invece è totalmente contrario perché, dice, “non possiamo permetterci di spendere di più per le pensioni”. Una robusta fetta di italiani poi guarda al 2023 con velato ottimismo: il 49,7% non crede che ci sarà una recessione il prossimo anno.