×

Sorelle sfregiate con l’acido a Napoli, 3 settimane fa la loro auto era stata incendiata

Sorelle sfregiate con l'acido a Napoli, nuovi particolari sulla vicenda. Tre settimane fa la loro auto era stata incendiata.

Napoli, nuovi particolari sulla vicenda delle sorelle sfregiate con l'acido

Sorelle sfregiate con l’acido a Napoli, emergono nuovi particolari sulla recente aggressione avvenuta di notte nel centro della città. Nella giornata di ieri, 30 maggio 2022, le ragazze sono state ascoltate dagli investigatori della Squadra Mobile locale.

Sorelle sfregiate con l’acido a Napoli, nuovi particolari

Sono in corso le indagini sul caso delle sorelle sfregiate con l’acido a Napoli, coordinate dal commissariato San Carlo Arena. Da quanto si apprende a seguito di un recente colloquio delle ragazze con gli investigatori, tre settimane fa la loro automobile modello Smart era stata incendiata. Sull’episodio sono ancora in corso accertamenti.

In base al racconto delle sorelle, la loro macchina è stata bruciata nella notte tra il 10 e l’11 maggio 2022.

Era intestata a loro padre, artigiano di Napoli con fedina penale pulita, ma utilizzata dalle ragazze. Ora sopraggiunge l’ipotesi che l’atto di vandalismo possa essere stato di natura intimidatoria.

Napoli, sorelle sfregiate con l’acido: la dinamica

Nella notte del 30 maggio 2022, le due ragazze di 23 e 17 anni stavano percorrendo a piedi il corso Amedeo di Savoia quando sei giovani, di cui tre in scooter, le hanno raggiunte.

Nel gruppo c’erano sia ragazzi che ragazze e una di loro ha spruzzato dell’acido sulle vittime.

Sorelle sfregiate con l’acido a Napoli, nessuna lesione grave

La 23enne ha riportato ustioni alla guancia e al braccio destro, la minorenne al naso e alla guancia destra. All’ospedale Cardarelli, dove si trova il Centro Grandi Ustionati, le giovani sono state medicate e dimesse in mattinata: non avevano riportato lesioni pericolose, fortunatamente il liquido non aveva raggiunto gli occhi.

Per loro si prospettano dunque solo controlli periodici.

Contents.media
Ultima ora