Minaccia con siringa sotto al portone: donna ancora sotto shock - Notizie.it
Minaccia con siringa sotto al portone: donna ancora sotto shock
Genova

Minaccia con siringa sotto al portone: donna ancora sotto shock

AGGRESSIONE

Donna di 70 anni viene minacciata con una siringa da una ragazza italiana, resta sotto shock per interi giorni perché la paura è ancora tanta. I militari proseguono con le indagini cercando nei video di scovare l'identità della rapinatrice. Aumentano i controlli delle forze dell'ordine nella zona.

Anna ha 70 anni ed è una dolcissima donna che trascorre la sua vita da pensionata nei suoi amati Carruggi – a due passi da via Sottoripa a Piazza Caricamento -. Fino a quando un giorno, sabato scorso, il lieto periodo si è tramutato in INCUBO. Anna stava ritornando a casa dopo aver fatto la spesa, si è ritrovata dinanzi una donna minacciosa con una siringa puntata verso di lei per sottrarle del danaro, e proprio all’interno del portone ove al momento non transitavano altre persone.

Al ché la pensionata ha reagito repentinamente, sbattendo la borsa addosso alla rapinatrice, ed è riuscita a scappare fino a barricarsi in casa.

Son trascorsi dei giorni da allora ma Anna ancora sotto shock racconta in giro il terrore che ha avuto in quei momenti: E’ stata una esperienza davvero brutta perché non te lo aspetti in pieno giorno, qui ci si conosce tutti almeno “di faccia” e non si può prevedere un gesto così terribile come questo.

Sto ancora tremando da allora e faccio fatica ad uscire di casa. Quella giovane donna non so come abbia potuto arrivare a puntarmi una siringa dicendo che era sieropositiva e che se non le avessi dato dei soldi mi avrebbe punta. Non so dove abbia trovato la forza di reagire, col senno di poi consegnerei tutto”.

La signora nei primi momenti dall’accadimento, aveva riferito ai carabinieri diretti dal maresciallo Giuseppe Cotugno, la descrizione esatta della donna: una giovane italiana che era nascosta dietro l’androne del palazzo.

Così, vengono sequestrate le immagini ai circuito chiuso della zona nella speranza di ritrovare prove certe della dinamica e il volto della donna.

Dopo l’ennesimo caso di AGGRESSIONE, la zona di Caricamento ha aumentato i controlli attivi delle forze dell’ordine per allarme criminalità. Difatti, un caso analogo è accaduto giorni addietro con l’aggressione e la rapina in pieno giorno a Omar Colorio, 40 anni, ex sindaco di Ceranesi e dipendente della realtà portuale che si è visto derubare dei suoi averi con la minaccia di un coltello.

La situazione a Caricamento pareva migliorata dopo la chiusura di alcuni locali come la

gastronomia etnica indiana.

Controlli certosini, in cui sono stati passati al setaccio tutti i mini market gestiti da stranieri e nemmeno uno è risultato amministrativamente in regola. A uno di questi era stata fatta una sanzione da mille euro. Per la gastronomia indiana era stata decisa direttamente la chiusura. Il personale della Asl aveva trovato una situazione igienico sanitaria disastrosa, tale da imporre immediatamente i sigilli. Tali attività potevano attirare persone non proprio del tutto benevole per la tranquillità della zona.

Comunque sia, migliorerà la situazione di pattugliamento in loco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*