×

Spagna campione del Mondo

Condividi su Facebook

È

la Spagna l’ottava meraviglia del mondo, l’ottava squadra diversa ad iscrivere il proprio nome nell’elenco delle immortali, delle nazionali destinate ad entrare nella storia. Il gol di Andrès Iniesta a quattro minuti dalla fine dei supplementari ha decretato un verdetto sostanzialmente giusto ed ha regalato gloria eterna alla più forte generazione di sempre di giocatori spagnoli.

L’Olanda esce battuta per la terza volta da una finale: ma se trentaquattro e trentadue anni fa l’Arancia Meccanica di Rinus Michels, pur superiore tecnicamente alle avversarie, fu piegata dalla forza del paese ospitante, oggi erano proprio gli orange a poter quasi godere, almeno dal punto di vista “storico”, del fattore campo. Ma nella terra che i Boeri colonizzarono centocinquanta anni fa è arrivata l’ennesima delusione, pur al termine forse della miglior partita giocata dalla squadra di Van Marwijk, che cade nel giorno più importante dopo quattordici vittorie consecutive tra qualificazione e prima fase del mondiale.

La Spagna ha fatto il suo gioco, più propositivo, ed ha creato più occasioni degli avversari, vincendo quindi con merito, ma non è stata una bella finale, condizionata dal gioco duro e dalla tensione.

Ma con la doppietta Europei-Mondiali ormai le Furie Rosse si sono staccate di dosso l’etichetta degli eterni perdenti: quella ora è tutta per l’Olanda.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche