×

Spagna, nella storia con fatica: prima semifinale

Condividi su Facebook

È

un piccolo traguardo per una generazione di fenomeni ed una nazione ormai all’avanguardia calcistica, ma potenzialmente potrà agire da sblocco mentale. La Spagna è in semifinale di un Mondiale per la prima volta nella sua storia: nel 1950, infatti, quando finì al quarto posto, non esistevano ancora le semifinali ed il titolo fu assegnato con un gironcino finale a quattro.

Nulla di soprendente, in fondo, per una squadra da tutti indicata come una delle favorite per il titolo. Ma la vittoria contro il Paraguay è stata troppo sofferta, sulla falsa riga di un Mondiale sostanzialmente sotto le aspettative. Ha deciso il solito Villa ma sopratutto Iniesta, che ha “spaccato” la partita con un’accelerazione delle sue, in attesa di Torres. Chissà che ora, scritta una piccola ma importante pagina di storia, le Furie Rosse non tornino tali: ce ne sarà bisogno contro la Germania, che ha rubato alla Roja la palma di squadra spettacolo in una strana inversione di ruoli.

Troppo lento e sterile il possesso di palla dei ragazzi di Del Bosque prima che, saltuariamente, si accenda la luce.

Se pressata, va in difficoltà, se la si aspetta non trova varchi, questa Spagna deve ancora iniziare a carburare. Ma il tempo ancora c’è: in fondo anche l’Italia quattro anni fa disputò la sua miglior partita in semifinale. Contro la Germania.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche