Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Sparatoria nella sede di un giornale: almeno 4 morti
Esteri

Sparatoria nella sede di un giornale: almeno 4 morti

Il luogo dei fatti

Nella sede di un quotidiano del Maryland, negli Usa, una sparatoria ha causato almeno 4 morti e diversi feriti. Arrestato il presunto responsabile.

Sparatoria nella sede di un giornale, il Capital Gazzette di Annapolis, nello Stato USA del Maryland. Almeno cinque i morti e diversi feriti anche gravi. Il Capital, che vanta una tiratura quotidiana di circa 30.000 copie, è uno storico quotidiano locale fondato nel 1884 con la fusione di due giornali e di proprietà dello stesso gruppo editoriale a cui appartiene anche il Baltimore Sun, il primo a diramare la notizia.

Una persona fermata

Poco dopo i fatti, è stato arrestato il presunto responsabile. Lo hanno fatto sapere le autorità locali, che tuttavia non sanno ancora se si tratti proprio di lui. A riferirlo sono state la Cnn e la Cbs, secondo cui avrebbero agito più persone. L’FBI ha evacuato l’edificio, verificando la presenza di ordigni. Il giornalista Phil Davis, che lavora per la stessa testata colpita, sta coprendo la notizia. Su Twitter è comparso il messaggio di uno stagista che chiedeva aiuto.

Della vicenda sono stati informati durante un viaggio di Stato il presidente americano Donald Trump e la first lady Melania.

La coppia si trovava sull’Air Force One diretto in Arizona, per incontrare le famiglie dei migranti separate al confine con il Messico, il cui dramma sta avendo molta eco negli ultimi giorni.

Luogo della sparatoria

La testimonianza di alcuni sopravvissuti

Man mano che passano le ore, emergono ulteriori dettagli sulla vicenda. Per esempio l’attentatore ha sparato certamente con un fucile. Tuttavia potrebbe aver usato anche altre armi.

Il reporter Phil Davis, scampato alla strage, ha scritto su Twitter nulla è più terrificante che sentire, da sotto la scrivania del proprio ufficio, qualcuno sparare a diverse persone e poi sentirlo ricaricare l’arma. Il giornalista ha raccontato di aver visto l’uomo armato colpire attraverso la porta vetrata del locale contro numerose persone. Davis non è in grado di dire molto altro o di fare i nomi delle vittime, ma comprensibilmente parla di situazione terribile.

I primi video del drammatico episodio cominciano a circolare e mostrano i dipendenti del quotidiano uscire dalla sede con le mani in alto.

Un’altra sopravvissuta, Bethany Clasing, racconta di aver udito due spari. In seguito un poliziotto che le gridava di scendere per salvarsi. Poi l’ordine è stato di uscire con le mani in alto.

Davvero il momento più spaventoso, afferma la donna.

Un’altra persona che lavora nel giornale, Jimmy DeButts, scrive invece in una serie di tweet di sentirsi “devastato e con il cuore spezzato” per quanto è successo. Si attendono ulteriori sviluppi della vicenda. Per esempio un chiarimento sul movente della sparatoria.

Phil Davis

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche