Sparatoria Termini Roma, giovane gambizzato dopo lite
Sparatoria Termini Roma, giovane gambizzato dopo lite
Cronaca

Sparatoria Termini Roma, giovane gambizzato dopo lite

Sparatoria Termini Roma

Sparatoria alla Stazione Termini di Roma: un giovane è stato gambizzato dopo essere stato colpito da colpi di arma da fuoco.

Un giovane è stato gambizzato nel corso di una sparatoria Termini Roma, avvenuta al termine di una lite. In particolar modo, l’uomo è stato ferito ad una gamba a causa di un colpo di arma da fuoco. La sparatoria è avvenuta all’alba di questa mattina, intono alle 5.30 in Via Giolitti. Secondo le prime informazioni raccolte fino a questo momento, sembra che chi ha sparato sia riuscito a scappare. Sul posto è immediatamente intervenuta la polizia, che sta indagando per cercare di stabilire con certezza la dinamica di quello che è avvenuto. La vittima è un uomo di trentotto anni dell’Ecuador. Per il momento l’ipotesi maggiormente accredita è quella che la sparatoria sia scoppiata in seguito ad una lite fra stranieri. Ma nessuna pista viene esclusa.

Sparatoria Termini Roma

All’alba di questa mattina, intorno alle 5.30, è avvenuta una sparatoria alla Stazione Termini di Roma, durante la quale un uomo è stato ferito ad una gamba da un colpo di arma da fuoco.

In particolare, la sparatoria è successa in Via Giolitti. Secondo le prime informazioni che sono state raccolte fino a questo momento, sembra che colui che ha sparato sia riuscito a fuggire a piedi. Sul posto comunque è immediatamente intervenuta la polizia, la quale sta indagando sulle cause che hanno portato a questa sparatoria.

Tutte le ipotesi in questo momento vengono valutate dagli inquirenti. Ma per ora la pista più accreditata è quella secondo la quale la sparatoria sia scoppiata al culmine di un litigio fra stranieri, considerato che l’uomo ferito, trentotto anni, proviene dall’Ecuador. Secondo alcune testimonianze, pare che i colpi sparati siano stati due. Ma gli investigatori fino a questo momento non sono riusciti a trovare i bossoli. Il ferito è stato trasportato in ospedale da un amico, per poi essere dimesso con prognosi di venti giorni. In questo momento, il trentottenne si trova al Commissariato Viminale per essere ascoltato dagli inquirenti che stanno indagando su questo caso.

Le indagini

Come già accennato in precedenza, gli investigatori stanno cercando di capire con esattezza quella che è stata la dinamica di quanto è accaduto. Stanno ascoltando la versione dei fatti della vittima, che ha dichiarato che la sparatoria è avvenuta intorno alle 5.30 di questa mattina. Sarebbero stati esplosi due colpi di pistola, ma successivi rilevamenti hanno permesso di accertare che il sudamericano è stato colpito soltanto di striscio. Per questo motivo gli investigatori stanno verificando se la ferita sia compatibile effettivamente con quelle provocate da un proiettile.

Gli investigatori non stanno ascoltando soltanto la vittima, ma anche l’amico che lo ha accompagnato all’Ospedale Umberto I. Secondo alcune testimonianze, comunque, l’uomo che ha sparato è riuscito a fuggire a piedi, dirigendosi proprio verso la Stazione Termini. Nessuna pista viene esclusa a prori, sarà dunque compito della polizia effettuare gli accertamenti necessari per stabilire con certezza quello che è avvenuto nei pressi della Stazione Termini all’alba di questa mattina.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Seduta Massaggiante Diadora
39.95 €
179 € -78 %
Compra ora
Google Pixel 2 XL 64GB Nero - Just Black
461 €
Compra ora