Sparatoria Torino, uomo spara ad autista che aveva sorpassato
Sparatoria Torino, uomo spara ad autista che aveva sorpassato
Torino

Sparatoria Torino, uomo spara ad autista che aveva sorpassato

sparatoria torino

Sparatoria Torino, un'ex guardia giurata sorpassato in auto un altro conducente, al quale poi ha sparato per le critiche alla sua manovra.

Alle porte del capoluogo piemontese è avvenuta una sparatoria Torino. Fatto comunque ingiustificabile, ma in questo caso si è proprio perso il lume della ragione. Infatti ad essere protagonista del fattaccio è stato un uomo di 53 anni, ex guardia giurata, che alle porte di Torino ha subito un sorpasso da un’altra vettura. L’uomo ha però protestato contro l’altro autista per la manovra, a suo giudizio, avventata. Dopo di che, in tutta risposta, gli ha sparato, colpendo il finestrino. La vittima è per fortuna rimasta illesa, ed ha chiamato i carabinieri, che hanno arrestato l’aggressore, e si trova nel carcere delle Vallette. L’uomo che ha subito la sparatoria è rimasto sotto schock.

Sparatoria Torino oggi

Scena da far west a San Gillo, alle porte di Torino. Maurizio Lombiatti, uomo di 53 anni ed ex guardia giurata, è stato arrestato dai carabinieri di Venaria per avere sparato contro un’auto, dopo un diverbio nato per motivi davvero futili.

La causa della sparatoria Torino sarebbe stata un pericoloso sorpasso. Maurizio Lombiatti ha infatti subito un sorpasso da parte di un altro conducente. L’ex guardia giurata ha quindi protestato per la sua manovra troppo avventata. Normalmente la cosa dovrebbe terminare a questo punto, con scuse, imprecazioni reciproche, o insulti senza però andare oltre.

L’ex guardia giurata Maurizio Lombiatti non ha preso bene il sorpasso subito, ed ha fatto fuoco contro l’auto. Il vetro di un finestrino posteriore dell’altra auto è stato distrutto. Per fortuna, l’automobilista che ha subito il colpo è rimasto fisicamente illeso, ed ha così potuto chiamare i carabinieri. Tuttavia, non è rimasto illeso il suo animo. Infatti, lo sfortunato guidatore è ancora adesso in stato di schock. Il fatto è davvero inspiegabile, e senza senso.

sparatoria torino

Sparatoria Torino arresto

I militari di Rivoli e il nucleo radiomobile di Venaria si sono messi sulle tracce dell’automobilista sparatore, e lo hanno trovato in via Sandro Pertini a Givoletto, ancora a bordo della sua Peugeot.

Nel bagagliaio di Maurizio Lombiatti, i carabinieri hanno rinvenuto la pistola, che risulta essere ad aria compressa, ed un coltello a serramanico. Ma non è tutto. In casa, è stato trovato quello che di fatto è un vero e proprio arsenale di armi detenute illegalmente. Si tratta di otto fucili ad aria compressa e 14 pistole sempre ad aria compressa. Quattro di queste rivoltelle erano modificate. Poi, assieme a queste armi, è stato rinvenuto mezzo chilo polvere da sparo e munizioni di vari calibri.
L’uomo, arrestato per detenzione di armi clandestine, porto ingiustificato di armi, fabbricazione di esplosivi non riconosciuti e danneggiamento aggravato, è attualmente rinchiuso nel carcere delle Vallette. Possiamo quindi tirare un sospiro di sollievo per l’arresto di questo pericoloso individuo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

THIERRY MUGLER Angel
77.5 €
Compra ora