Spari sulla folla durante la festa per una partita di calcio
Spari sulla folla durante la festa per una partita di calcio
Esteri

Spari sulla folla durante la festa per una partita di calcio

polizia svedese

L'episodio è avvenuto in Svezia. Pare che l'aggressore sia riuscito a scappare. Vi sono dei feriti.

Una sparatoria si è verificata in Svezia, nella città di Malmo. L’incidente è avvenuto la sera di lunedì 18 giugno, quando un buon numero di persone stava festeggiando la vittoria della nazionale svedese sulla Corea del Sud durante i Mondiali di Calcio 2018.

Sparatoria in Svezia, i feriti

Secondo le prime ricostruzioni, un uomo avrebbe aperto il fuoco contro una folla di persone mentre stavano festeggiando la vittoria della Svezia. Alcuni testimoni riportano di aver sentito almeno dodici o quindici spari; i colpi sarebbe stati uditi in rapida successione e pare provengano da un’arma semi-automatica. L’aggressore sarebbe in fuga e, a quanto riferiscono le prime notizie, ci sarebbero quattro o cinque feriti (il numero varia a seconda delle fonti) le cui condizioni non sono note. Si precisa che l’evento è ancora in corso. La sparatoria si è verificata verso le 21, nei pressi di Drottninggatan, un’importante via del centro di Malmo, la terza più grande città della Svezia.

Le persone che hanno subito lesioni sono state ricoverate in ospedale ma, come già precisato, non ci sono aggiornamenti circa il loro stato. Il giornale svedese Sydsvenskan scrive che tre dei feriti versano in gravi condizioni. Non si può escludere la presenza di altre vittime. Stephan Soderholm, portavoce della polizia svedese ha dichiarato: “Abbiamo chiuso la zona e stiamo ascoltando i testimoni e coloro che sono feriti, se possono o hanno intenzione di parlare”.

L’area è presidiata

Al momento non sono chiare le motivazioni dietro la sparatoria. Le forze dell’ordine svedesi non hanno rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale a riguardo, ma pare sia stata esclusa l’ipotesi di un attacco terroristico. La polizia ha comunque chiesto ai cittadini di Malmo di mantenere la calma, in quanto l’aggressione sembra essere solo un episodio isolato. Inoltre, gli agenti hanno completamente isolato l’area intorno a Drottninggatan, tuttora presidiata. Aftonbladet riferisce che, quando è iniziata la sparatoria, alcune delle persone colpite stavano uscendo da un locale, situato a breve distanza dalla locale stazione di polizia; le forze dell’ordine, una volta sentito i colpi d’arma da fuoco, hanno quindi avuto la possibilità di intervenire in modo estremamente veloce. Risulta inoltre che l’aggressore stesso, secondo le prime testimonianze, sia uscito da un Internet caffè prima di iniziare a sparare. Infine la polizia sta cercando un’automobile scura, sulla quale si presume che l’uomo sia fuggito.

Se la sparatoria di oggi non è legata al terrorismo, vi è l’ipotesi che sia un caso di lotta tra bande che da mesi colpiscono le città svedesi. Nel gennaio del 2018 il socialdemocratico Stefan Lovfen, primo ministro svedese, ha annunciato di essere disposto a prendere misure straordinarie per fermare le gang. Malmo è stata una delle città più colpite: nel dicembre 2017 una stazione di polizia è stata attaccata da un ordigno esplosivo. Tuttavia, riferisce Il Post, la Svezia è uno dei paesi meno ‘violenti’ d’Europa, con un tasso di criminalità che non è in aumento, secondo le statistiche ufficiali delle forze dell’ordine.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Diadora Cyclette Lilly Rigenerata
79.95 €
173 € -54 %
Compra ora