×

Speck richiamato dal commercio per rischio Listeria: l’allerta del Ministero

Nuovo richiamo del Ministero della Salute. Lotto di Speck ritirato dal commercio per il rischio di listeria.

Speck ritirato

Un lotto di fiammiferi di speck è stato ritirato dal commercio in via precauzionale, per il possibile rischio di listeria. L’allarme è stato lanciato dal Ministero della Salute sul sito ufficiale, in cui è apparso l’avviso di richiamo.

Speck richiamato per rischio listeria

Nella sezione dedicata ai richiami sul sito ufficiale del Ministero della Salute è apparso l’avviso di richiamo precauzionale di un lotto di fiammiferi di speck a marchio La Fattoria di MD per la “sospetta presenza di Listeria monocytogenes“. Questo prodotto viene venduto in confezioni da 90 grammi, con il numero di lotto 410164 e data di scadenza 27/04/2021. Lo speck arriva dall’MD Spa dall’azienda Furlotti & C Srl.

nello stabilimento di via F. SAnti 1 a Medesano, in provincia di Parma. Viene raccomandato di non consumare il prodotto con il numero di lotto segnalato e di restituirlo immediatamente al punto vendita in cui è stato acquistato, proprio come accade in ogni caso di allerta alimentare.

La Listeria monocytogenes è un batterio che può contaminare alimenti crudi, come il latte, i formaggi molli, la verdura, le carni crude o poco cotte.

Responsabile della listeriosi, malattia infettiva che può provocare nausea, vomito e diarrea, ma anche infezioni molto gravi come setticemia o meningite. Non è il primo prodotto richiamato dagli scaffali per una possibile contaminazione da Listeria. Mesi fa sono stati ritirati alcuni lotti di salmone affumicato prodotto dalla ditta Foods of Scotland Srl. Poi erano state ritirate alcune forme di formaggio a pasta semicotta prodotto con latte vaccino a marchio “Formai De Mut dell’Alta Val Brembana D.O.P” e a dicembre sono state ritirate alcune forme di formaggio a latte crudo Formaggella prodotta e venduta a marchio Chiarelli Pierluigi. La cosa più importante è controllare il numero di lotto, nell’eventualità di doverlo riportare nel negozio in cui è stato acquistato.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora