×

Spegnimento termosifone, quando è previsto?

Le belle giornate sono ormai alle porte. Questo significa che è arrivato il momento di spegnere il termosifone. Ecco quando e dove.

Spegnimento termosifone

Con le giornate che si allungano e il clima che si fa più mite e soleggiato è arrivato per moltissimi italiani il momento di spegnere i termosifoni. A seconda dell’area di riferimento il riscaldamento viene spento in periodi diversi. Per molte zone italiane, questa data è arrivata già tra il 15 e il 31 marzo, mentre per il resto della penisola la data di spegnimento dei termosifoni è stata fissata al 15 aprile.

Nello specifico le zone interessate sono la zona E dove troviamo incluse città come Milano, Torino, ma anche Enna e Campobasso, e la zona D dove troviamo alcune città come Genova, Roma e Teramo. 

Quando è previsto lo spegnimento del termosifone

15 aprile 2021, questa la data prevista per lo spegnimento dei termosifone in moltissime regioni italiane come Lombardia, Veneto, ma anche una piccola parte della Sicilia. Le aree che si preparano a spegnere il riscaldamento sono in particolare l’area E e l’area D. 

Nella zona E troviamo le seguenti città: Alessandria, Aosta, Asti, Bergamo, Biella, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Novara, Padova, Pavia, Sondrio, Torino, Varese, Verbania, Vercelli, Bologna, Bolzano, Ferrara, Gorizia, Modena, Parma, Piacenza, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Rovigo, Treviso, Trieste, Udine, Venezia, Verona, Vicenza, Arezzo, Perugia, Frosinone, Rieti, Campobasso, Enna, L’Aquila e Potenza.

Nel periodo compreso tra il 15 ottobre e il 15 aprile questa zona può tenere acceso il termosifone per un massimo di 14 ore al giorno. 

La zona D è invece composta dalle seguenti città: Genova, La Spezia, Savona, Forlì, Ancona, Ascoli Piceno, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Macerata, Massa Carrara, Pesaro, Pisa, Pistoia, Prato, Roma, Siena, Terni, Viterbo, Avellino, Caltanissetta, Chieti, Foggia, Isernia, Matera, Nuoro, Pescara, Teramo e Vibo Valentia. A differenza della prima area citata, il riscaldamento viene acceso dal primo novembre.

Nel periodo compreso tra novembre e il 15 aprile l’orario massimo di accensione consentito è di 12 ore al giorno. 

Segnaliamo che c’è un’area che non è interessata dallo spegnimento del riscaldamento ed è la zona F nella quale sono inclusi centri come Trento, Belluno e Cuneo, oltre che diversi comuni di montagna. 

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Valentina Mericio

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora