Spending review sui Tribunali: salvi quelli delle zone ad altà densità mafiosa - Notizie.it
Spending review sui Tribunali: salvi quelli delle zone ad altà densità mafiosa
Roma

Spending review sui Tribunali: salvi quelli delle zone ad altà densità mafiosa

Il Governo ha fortunatamente deciso di ascoltare il Parlamento il quale chiedeva di ridurre i tagli previsti dalla spending review in sei mini tribunali che svolgono il loro operato in zone ad alta densità mafiosa ; saranno altresì accorciati i tempi dell’entrata in vigore della nuova pianta organica nei vari distretti giudiziari da 18 a 12 mesi. Analizziamo i dettagli: saranno tagliati circa 800 uffici , per un risparmio di 50 milioni di euro, vera svolta epocale, dal momento che il sistema giudiziario italiano, compresa la mappa dei nostri tribunali e procure annesse, risale all’ottocento. Saranno attivi i palazzi di giustizia di Caltagirone e Sciacca in Sicilia; di Castrovillari ( accorpato a quello di Rossano), Lamezia Terme e Paola in Calabria ; Cassino in Lazio, accorpato a Gaeta, luoghi dove mafia, camorra e ndrangheta controllano in maniera quasi totalitaria i settori dell’edilizia, commercio e servizi e per i quali pertanto è necessario intervenire senza mai abbassare la guardia e per gli uffici dei giudici di pace in sette isole minori ( Elba, Ischia, Capri, Lipari, Pantelleria, La Maddalena, Procida e Pantelleria)che, in caso di condizioni climatiche critiche, avrebbero privato i cittadini di immediata tutela giudiziaria.

Il Governo invece mantiene la linea dura, quella della chiusura per gli altri tribunali e le procure previste originariamente. Saranno cancellate anche 220 sedi distaccate di tribunali, perché improduttive e costose.See full size image

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche