×

Speranza: “Accelerare sulla terza dose, valuteremo l’obbligo per medici e infermieri”

Per affrontare la quarta ondata, secondo Speranza è fondamentale accelerare sulla somministrazione della terza dose di vaccino.

speranza terza dose

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha manifestato la necessità di accelerare sulla terza dose per giocare d’anticipo sulla corsa del virus. Nei prossimi giorni, ha annunciato, il governo valuterà di renderla obbligatoria per i sanitari e per i lavoratori delle residenze per anziani.

Speranza sulla terza dose

Intervistato da Repubblica, l’esponente del governo ha innanzitutto espresso la sua preoccupazione per la situazione contagi in Europa, soprattutto per la vicina Austria che ogni giorno conta quasi 12 mila casi su un totale di 9 milioni di abitanti (meno della sola Lombardia). “In Italia un incremento è già in corso e nelle prossime settimane è realistico che continui a crescere“, ha aggiunto.

Di fronte a questa situazione, la sua strategia è quella di mantenere in essere le restrizioni anti contagio tra cui obbligo di mascherine all’aperto (“Non c’è alcun dubbio che resteranno, hanno un costo sociale ed economico relativamente basso e sono decisive“) e il distanziamento.

Ciò che non immagina è invece l’introduzione di lockdown come lo scorso anno. Ora, con un’alta percentuale di vaccinati, basterà il sistema a colori.

Speranza sulla terza dose: “Da dicembre aperta a over 40”

L’altro punto su cui ha insistito è l’accelerazione sui richiami, che dal primo dicembre saranno accessibili a tutti i soggetti over 40. Quanto a chi ha meno di 40 anni, Speranza ha affermato che “ascolteremo la valutazione degli scienziati e decideremo, ma non è all’ordine del giorno“.

Contents.media
Ultima ora