Olimpiadi 2026, Canada fuori restano Italia e Svezia | Notizie.it
Olimpiadi 2026, Canada fuori restano Italia e Svezia
Sport

Olimpiadi 2026, Canada fuori restano Italia e Svezia

La città canadese ha deciso di abbandonare la corsa per le olimpiadi invernali del 2026. Rimangono solo Milano-Cortina e Stoccolma.

Le persone di Calgary si sono espresse. Tramite un voto per decidere le sorti della candidatura alle olimpiadi invernali del 2026, infatti, hanno deciso che non è il momento adatto per sobbarcarsi una spesa di tali dimensioni. Il 56.4% dei cittadini ha infatti votato no, Nonostante non sia un referendum vincolante, con molte probabilità il consiglio comunale della cittadina accoglierà la richiesta dei cittadini, abbandonando la corsa che è tuttora in corso. Le due candidate rimaste infatti sono la doppia location Milano-Cortina d’Ampezzo e Stoccolma.

Milano-Cortina in finale

Calgary, la candidata canadese aveva già ospitato la manifestazione sportiva nel 1988, essendo in un luogo molto favorevole per quanto riguarda gli sport invernali. Si trova infatti molto vicina al confine del paese con gli Stati Uniti, sulle montagne rocciose, meta perfetta per chi ha la passione della neve e del ghiaccio.

Le ultime due città attualmente in gara sono Stoccolma e Milano-Cortina. La capitale della Svezia però potrebbe decidere anch’essa di uscire dalla competizione.

Sembra infatti che stia affrontando una difficile questione amministrativa. Dipesa dal fatto che l’amministrazione locale non sia del tutto sicura di poter affrontare la spesa che comporta ospitare i giochi olimpici. Anche la mancanza di un governo centrale, farebbe presumere che molto presto anche Stoccolma si arrenderà. I restanti paesi in ogni caso avranno fino all’11 gennaio 2019 per inviare al CIO tutta la documentazione relativa alle coperture economiche e strutturali. Sembra che il governo svedese stia valutando se candidarsi per il 2030.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche