×

Nuove cure rialzano Michael Schumacher dopo l’incidente

Si riaccende la speranza per Michael Schumacher. Sembra ci siano nuove cure per restituire al pilota una condizione di vita migliore dopo l'incidente.

Nuove cure per Michael Schumacher dopo l'incidente
Michael Schumacher

Sembra esserci nuova speranza per l’ex pilota di punta della ferrari Michael Schumacher. Il pluricampione della Formula 1 è costretto a letto dal 2013, quando una brutta caduta sugli sci gli ha causato gravi danni cerebrali. Le notizie sulla condizione di salute di Michael Schumacher sono molto poche ma, secondo il Daily Mail, da non molto tempo il pilota sarebbe migliorato.

Sembra infatti che si sia rialzato dal letto e dai macchinari che lo tenevano in vita grazie a nuove cure sperimentali.

Schumacher, nuove cure riaccendono la speranza

Il presidente della FIA (Federazione Italiana dell’Automobile) Jean Todt, nonché ex team principale di Michael Schumacher ha lasciato una dichiarazione che ha confermato le ipotesi sul miglioramento dello stato di salute di Michael Schumacher. “Generalmente sono sempre cauto quando dico qualcosa, ma è vero: ho guardato la gara insieme a Michael” ha raccontato Todt riferendosi al Gran Premio del Brasile.

Era il 27 dicembre 2013 quando Michael Schumacher cadde sulle piste di Meribel, in Francia, sbattendo la testa. I soccorsi erano stati immediati: l’elisoccorso aveva trasportato il pilota all’ospedale di Grenoble e da lì, dopo essere uscito dal coma, era stato trasferito a Gand, nella sua residenza.

Dopo cinque anni dal tragico incidente si riaccende la speranza per un possibile miglioramento delle difficili condizioni di vita del pilota.

Sembra infatti che Michael Schumacher non sia più costretto a rimanere a letto e che non debba più rimanere attaccato ai macchinari per rimanere in vita. Il campione si sarebbe infatti sottoposto a cure fisioterapiche e a un’assistenza infermieristica che gli ha permesso notevoli miglioramenti (per un costo stimato di 50mila sterline a settimana).

Contents.media
Ultima ora