Formula 1, Niki Lauda ricoverato in terapia intensiva a Vienna | Notizie.it
Formula 1, Niki Lauda ricoverato in terapia intensiva a Vienna
Sport

Formula 1, Niki Lauda ricoverato in terapia intensiva a Vienna

Preoccupano ancora le condizioni di salute del pilota austriaco, ricoverato in terapia intensiva a Vienna per un'influenza stagionale.

Nuovo ricovero in ospedale per Niki Lauda: il tre volte campione del mondo austriaco è in terapia intensiva in seguito a un’influenza contratta durante le vacanze di Natale. Tuttavia, le sue condizioni non sarebbero gravi, e potrebbe essere dimesso a breve.

Niki Lauda all’ospedale per un’influenza

Dopo soli tre mesi dal recupero post trapianto al polmone, Niki Lauda è stato ricoverato in terapia intensiva presso l’ospedale di Vienna ‘Allgemeinen Krankenhaus’ a causa di una grave influenza contratta durante il periodo delle feste. Lo riporta il giornale austriaco ‘Kronen Zeitung’. Il campione austriaco, vincitore di 3 titoli mondiali in Formula 1 (di cui 2 al volante della Ferrari) e attuale presidente non operativo della Mercedes, aveva trascorso in famiglia il Natale nella sua casa di Ibiza, dopo esser stato dimesso con successo dal trapianto di polmone della scorsa estate a fine ottobre. Secondo la stampa austriaca, i medici avrebbero consigliato a Lauda il ritorno in Austria e il ricovero per evitare di indebolire ulteriormente il suo sistema immunitario, intaccato dalla delicata operazione.

Il presidente Mercedes si dice ottimista

Con il sistema immunitario ancora debole per il trapianto di polmone a cui è stato sottoposto ad agosto dello scorso anno Niki Lauda – che il prossimo 22 febbraio spegnerà 70 candeline – è stato portato in ospedale in seguito a un’influenza stagionale.

Secondo fonti ospedaliere le condizioni non sarebbero preoccupanti e Lauda dovrebbe essere dimesso già nella prossima settimana. A conferma delle voci ospedaliere, poche settimane fa, l’ex pilota della Ferrari e attuale presidente non esecutivo della Mercedes si era detto ottimista sul suo recupero, al punto da vedersi di nuovo ai box per seguire le gare dal vivo già nella prossima stagione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche