Sara Menardo: il lodigiano dell'anno 2018 è la giovane nuotatrice
Sara Menardo: il lodigiano dell’anno 2018 è la giovane nuotatrice
Sport

Sara Menardo: il lodigiano dell’anno 2018 è la giovane nuotatrice

La nuotatrice Sara Menardo è il lodigiano dell'anno
La nuotatrice Sara Menardo è il lodigiano dell'anno

La nuotatrice 24enne è stata nominata "lodigiano dell'anno 2018": l'atleta è stata convocata ai Mondiali Special Olympics di Abu Dhabi 2019.

È lei il “lodigiano dell’anno 2018“: la nuotatrice Sara Menardo, 24 anni e un talento indiscusso che l’ha portata a essere tra i convocati ai Mondiali Special Olympics di Abu Dhabi 2019. La giovane atleta è stata la più votata nel sondaggio online lanciato dalla pagina Instagram di PrimaOra. Il concorso, alla sua prima edizione, vuole premiare il cittadino di Lodi più meritevole dell’anno. Un risultato tutt’altro che scontato, dal momento che Sara si è trovata a confrontarsi, in finale, con un personaggio del calibro di Mino Zucchetti, fondatore dell’omonima azienda informatica famosa a livello mondiale e che proprio nel 2018 ha celebrato i 40 anni dalla nascita.

Il lodigiano dell'anno 2018

Lodigiano dell’anno 2018, i candidati

Tra i concorrenti di Sara c’erano altri giovani talenti sportivi come lei. Fra loro, Sandro Tonali, il calciatore 18enne convocato da Roberto Mancini in Nazionale maggiore. Ma anche Edoardo Scotti, atleta che nel 2018 ha stabilito un nuovo record italiano nei 4×400 juniores.

Era candidato al titolo di lodigiano dell’anno anche Nuno Resende, allenatore dell’Amatori Hockey che ha saputo portare la squadra di Lodi a vincere due scudetti consecutivi. Le imprese di successo del lodigiano sono state rappresentate, tra gli altri, da Franco Bergamaschi e Daniela Villa, che nel 1978 hanno fondato L’Erbolario, una delle catene erboristiche e cosmetiche più famose in tutta Italia.

Non manca, infine, il mondo della politica. Tra i candidati al lodigiano dell’anno c’erano Lorenzo Guerini, nuovo presidente del COPASIR (Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica), e Guido Guidesi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Un’iniziativa di successo

In soli tre giorni, l’iniziativa ha raccolto oltre 4000 voti, segno di una forte partecipazione popolare. “Siamo felici che la prima persona ad aggiudicarsi il riconoscimento sia una donna“, ha dichiarato Francesco Semenza, fondatore di PrimaOra. “Senza nulla togliere agli altri candidati – di sicuro meritevoli – secondo noi Sara è un bell’esempio di determinazione e impegno. È bello vedere che i lodigiani lo hanno capito”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2034 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.