Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Inter, Spalletti rischia l’esonero: col Parma non può più sbagliare
Sport

Inter, Spalletti rischia l’esonero: col Parma non può più sbagliare

Inter, a rischio la panchina di Spalletti
Luciano Spalletti

Dopo il ko contro il Bologna la panchina di Spalletti non è più salda. Spunta il nome di Cambiasso come traghettatore fino al termine della stagione.

La posizione di Luciano Spalletti sulla panchina dell’Inter non è affatto salda dopo il ko interno (1-0) contro il Bologna di Mihajlovic. Il clamoroso rovescio va ad aggiungersi allo 0-0 con il Sassuolo, alla sconfitta sul campo del Torino e all’eliminazione dalla Coppa Italia (i rigori hanno premiato la Lazio). Un solo punto in tre partite al cospetto di avversari sulla carta inferiori: il 2019 del Biscione è fin qui da incubo. Soltanto il pareggio tra Roma e Milan nel posticipo ha evitato che le rivali si avvicinassero ancora di più al terzo posto occupato dalla società di Corso Vittorio Emanuele. Ma di questo passo anche la qualificazione alla prossima Champions potrebbe essere a rischio.

Le riflessioni del club

I dirigenti nerazzurri (i due ad Beppe Marotta e Alessandro Antonello oltre al cfoo Gardini) hanno discusso con Spalletti al termine della disfatta di San Siro. Quindi hanno dato vita a un vertice senza il tecnico.

Ebbene, secondo quanto riferisce la Gazzetta dello Sport, un passo falso con il Parma (si gioca sabato 9 febbraio al Tardini) potrebbe costare il posto all’allenatore. La variabile sarà il risultato ma anche l’atteggiamento della squadra, apparsa sfiduciata e senza grinta con i giocatori che sembrano non seguire le indicazioni che arrivano dalla panchina. E nell’ambiente interista starebbe circolando il nome di un grande ex, Esteban Cambiasso. L’argentino traghetterebbe l’Inter fino a giugno in attesa dell’arrivo di un big (Conte?) anche se al momento si tratta solo di un’ipotesi. A Spalletti (contratto da 4,5 milioni fino al 2021) sarà concessa un’altra opportunità anche perché subito dopo il match col Parma è in programma l’andata dei sedicesimi di Europa League (a Vienna con il Rapid). La stagione non è dunque del tutto compromessa ma sono vietati ulteriori e pesanti inciampi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Giorgio Meroni
Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in lettere moderne, frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.