Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Caso Icardi, la polemica: è colpa di Wanda?
Sport

Caso Icardi, la polemica: è colpa di Wanda?

icardi wanda

Secondo molti, la responsabile del terremoto in casa Inter sarebbe Wanda Nara. Troppe le critiche rivolte dalla donna ai compagni di squadra di Mauro.

Il caso Icardi sta irrimediabilmente tenendo banco. All’attaccante argentino è stata tolta la fascia di capitano e subito sono scoppiate le polemiche. Il numero 9 nerazzurro avrebbe reagito male, decidendo di non partecipare alla trasferta della squadra a Vienna per la partita di Europa League, nonostante fosse tra i convocati. Come andrà avanti? Nulla è detto, ma la polemica sta colpendo non solo il calciatore, ma anche, e soprattutto, la moglie e agente Wanda Nara, da molti considerata causa di tutti i problemi.

Il ruolo della procuratrice

Ha fatto discutere il doppio ruolo di Wanda Nara di moglie e procuratrice. Non è però la prima volta che una donna entra a far parte del mondo del calcio. Marina Granovskaia fu la prima amministratrice delegata di un grande club, il Chelsea, o ancora Bibiana Steinhaus fu la prima donna arbitro di un campionato europeo maschile di prima serie. Il mondo dei procuratori, tuttavia, era sempre rimasto immune alle presenze in rosa, fino all’arrivo di Wanda.

Il ruolo di procuratrice si somma a quelli già ricoperti di showgirl, modella, opinionista, manager, stilista, mamma di 5 figli e moglie. Che siano troppi? Sembra infatti che Wanda non abbia incrinato solo i rapporti tra Maurito e l’Inter, ma anche tra il bomber e la famiglia d’origine, come più volte denunciato dalla sorella di Mauro, Ivana Icardi.

La reazione di Icardi

Poco dopo aver ricevuto la notizia della sostituzione nel ruolo di capitano, Icardi ha comunicato alla società la volontà di non partire per Vienna con i compagni di squadra. L’argentino ha abbandonato Appiano per tornare a Milano, in zona San Siro e metabolizzare la notizia in compagnia della moglie e dei figli. E’ evidente che Mauro non se l’aspettasse proprio. Si è sentito umiliato ed è fuggito dai compagni. Tuttavia, questa fuga, è stata da molti interpretata come un ripudio di quella maglia che ha sempre detto di voler onorare. Dunque, la scelta di non partire per Vienna ha acceso una polemica nella polemica.

Non solo il ruolo invadente di Wanda, ma anche la reazione di Mauro alla decisione della società.

L’Inter doveva reagire

Secondo molti, il caso Icardi stava tenendo banco da troppo tempo senza che la società facesse nulla per risolverlo. Sono infatti settimane che la moglie dell’argentino, Wanda Nara, divide la squadra provocando chiunque durante le sue ospitate televisive. La situazione era quindi ormai satura e pesante, e ha portato Marotta e gli altri dirigenti alla drastica decisione. Ciò che appare strano è il fatto che Icardi non abbia proferito parola e abbia lasciato che la moglie provocasse, spesso eccessivamente, i compagni di squadra. I rapporti avevano iniziato a incrinarsi sin dalle prime richieste di aumento dell’ingaggio.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche