×

Inter, rabbia e delusione per il messaggio social di Icardi

La società è amareggiata per gli attacchi dell'ex capitano. Il futuro del numero 9 è sempre più lontano da Milano.

Icardi parla del rinnovo con l'Inter
Mauro Icardi

Il messaggio social di Mauro Icardi, pubblicato nella giornata di giovedì 28 febbraio, pare proprio rappresentare un punto di non ritorno in casa Inter. Il centravanti argentino in una lunga lettera ha fatto valere le sue ragioni criticando la società (e il tecnico Luciano Spalletti). “Non so se in questo momento ci sia amore e rispetto verso l’Inter e verso di me da parte di alcuni che prendono le decisioni. Non so se ci sia da parte di alcuni la voglia di agire e risolvere le cose solo ed esclusivamente per amore dell’Inter“, le accuse del 26enne di Rosario.

La reazione della società

La dura presa di posizione rende la frattura tra le parti praticamente insanabile. La società ha scelto di non replicare in maniera ufficiale all’ex capitano anche perché la squadra è attesa da un impegno molto importante sul campo del Cagliari dove è vietato fallire per non complicare la corsa Champions.

Tuttavia, come riferisce la Gazzetta dello Sport, all’interno del club c’è rabbia mista ad amarezza per il comportamento di Icardi. I vertici e la dirigenza avevano infatti invitato nelle scorse settimane la punta ad abbassare i toni, in particolar modo sui social network, così da discutere in maniera serena del rinnovo contrattuale (all’origine di tutti i problemi).

La strategia di Icardi

Ma lui, al pari della moglie-agente Wanda Nara (le cui dichiarazioni hanno reso più aspro lo scontro), non ha accettato l’invito e ha proseguito nella sua strategia, chiamiamola così. Abbandonando l”ermetismo’ di alcuni post (ad esempio la frase “Confondili con il silenzio, sorprendili con le tue azioni”, o la citazione “E’ meglio chiudere la bocca e sembrare stupidi piuttosto che aprirla e… togliere ogni dubbio”).

Via quindi i toni allusivi per lasciare spazio ad attacchi frontali. Il futuro di Icardi sembra dunque sempre più lontano dall’Inter. La stagione, però, non è ancora terminata. Il bomber continuerà a stare fuori per il dolore al ginocchio (gli esami hanno stabilito che potrebbe scendere in campo)? E i nerazzurri andranno avanti con una solo vero attaccante centrale di ruolo, ovvero Lautaro Martinez?


Nato a Milano, classe 1984, laureato in Lettere moderne all'Università degli Studi di Milano Statale. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Giorgio Meroni

Nato a Milano, classe 1984, laureato in Lettere moderne all'Università degli Studi di Milano Statale. Ha collaborato con Notizie.it.

Caricamento...

Leggi anche