Serie A, l'Inter torna a vincere: 2-0 sulla Spal| Notizie.it
Serie A, l’Inter risponde al Milan: la Spal cade 2-0 a San Siro
Sport

Serie A, l’Inter risponde al Milan: la Spal cade 2-0 a San Siro

Inter-Spal
Politano, Inter-Spal

Politano e Gagliardini consentono ai nerazzurri di accorciare nuovamente sui cugini, avversari nel derby di domenica 17 marzo.

L’Inter torna al successo nel 27esimo turno di Serie A. I nerazzurri battono 2-0 la Spal (a segno Politano e Gagliardini) a San Siro e rispondono così al Milan, vittorioso sabato sul campo del Chievo e ora distante una sola lunghezza in classifica. Domenica prossima si preannuncia perciò un derby caldissimo: il Diavolo proverà ad allungare mentre i cugini tenteranno di effettuare il contro-sorpasso nell’avvincente corsa Champions. Nota negativa di giornata l’infortunio occorso a Brozovic (risentimento ai flessori della coscia destra).

Inter rivoluzionata

Quella che Spalletti presenta è un’Inter decisamente rivoluzionata. Nell’undici titolare non figurano Vecino (fuori causa squalifica), Perisic (in panchina per affaticamento agli adduttori della coscia sinistra) oltre a D’Ambrosio e Skriniar, diffidati e per questo risparmiati in vista della stracittadina (non va dimenticata infine l’assenza di Nainggolan). Diffidato lo è anche Lautaro Martinez: in attacco tuttavia mancano le alternative (Icardi rientrerà contro i rossoneri?) e la punta argentina per forza di cose ‘deve’ giocare.

Martinez protagonista

L’ex Racing si prende comunque la scena nel primo tempo non facendo rimpiangere il connazionale.

Il 10 interista sfiora il gol da antologia (destro al volo alto) e quindi segna una rete capolavoro (dribbling secco su Felipe e tiro vincente) al 31′. L’arbitro Calvarese però annulla su segnalazione del Var per un tocco con il braccio del 21enne, unico nerazzurro a prendersi gli applausi dei tifosi. Il Biscione, schierato con il 4-2-3-1, gioca infatti con bassa intensità e poca qualità al momento di rifinire l’azione spazientendo i tifosi. Gli ospiti, dal canto loro, non si limitano a difendere. Petagna di testa va a un passo dal colpo grosso spedendo sul fondo il traversone di Bonifazi dall’out di destra.

L’uno-due interista

Nel secondo tempo l’Inter cambia pelle non solo tatticamente (3-4-2-1 con Candreva e Politano a sostegno di Martinez) ma soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento. I nerazzurri sono più determinati e cercano con ferocia l’1-0, che arriva come naturale conseguenza al 67′. Lautaro Martinez propizia l’affondo di Politano, abile a concludere di sinistro all’angolino (complice una deviazione di Bonifazi). Il forcing degli spallettiani prosegue nei minuti successivi con la Spal inerme di fronte agli assalti dei padroni di casa. Gagliardini raccoglie un tiro di Cedric e non lascia scampo a Viviano grazie a un precisa botta di destro (77′). Il match di fatto finisce qui. Spalletti può festeggiare un successo vitale nella settimana che porta al ritorno degli ottavi di finale di Europa League con l’Eintracht Francoforte e, ne abbiamo già parlato, al derby della Madonnina.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Giorgio Meroni
Giorgio Meroni 553 Articoli
Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in lettere moderne, frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.