×

Serie A, Milan ancora ko: la Sampdoria ringrazia Donnarumma e fa festa

Clamorosa papera del portiere sul gol di Defrel: finisce 1-0. Per Gattuso seconda sconfitta consecutiva.

sampdoria 768x485
Sampdoria-Milan

Ma Il Milan cade ancora. I rossoneri, reduci dalla sconfitta nel derby prima della sosta, perdono 1-0 a Marassi contro la Sampdoria. La corsa Champions adesso potrebbe diventare un po’ complicata per Gattuso. Che è chiamato a ‘fare il tifo’ per Napoli e Inter nelle sfide con Roma e Lazio.

Al di là di quale sarà la classifica al termine della 29.a giornata, il tecnico deve preoccuparsi per la pessima prestazione dei suoi. La situazione non è migliorata rispetto a due settimane fa. Al contrario, se possibile, sono aumentati i problemi. Dal punto di vista fisico e dal punto di vista del gioco, quasi imbarazzante (da risolvere anche alcuni equivoci tattici come l”isolamento’ di Piatek in attacco). Merito pure della formazione di Giampaolo, schierata in maniera perfetta e ora in piena corsa per un posto in Europa League.

Donnarumma, che errore

Non trascorre nemmeno un minuto e la Sampdoria è già avanti. Donnarumma, servito da Romagnoli, sbaglia clamorosamente il passaggio fornendo un assist d’oro a Defrel. L’attaccante francese approfitta del gentile regalo e insacca a porta vuota. Il Milan, stordito, rimane per lunghi tratti in balia della veemente pressione blucerchiata. L’undici di Giampaolo non dà infatti tregua al Diavolo, in affanno soprattutto in difesa: Quagliarella calcia a lato a tu per tu con Donnarumma (il portiere in precedenza era stato costretto a intervenire su una conclusione della punta).

Dopo un bel sinistro di Suso (grande intervento di Audero), gli ospiti si ripresentano pericolosamente in avanti nel recupero: il destro di Musacchio, deviato da Colley, esce di un soffio.

Samp inesauribile

Chi ha previsto un calo fisico della Samp e una crescita milanista nel secondo tempo subisce una cocente delusione. I liguri continuano a correre e a pressare a tutto campo sovrastando fisicamente i rivali. Defrel fallisce due ottime chance mentre la traversa salva gli ospiti sul destro potente di Quagliarella (deviato da Musacchio). I cambi operati da Gattuso (dentro Paquetà e Cutrone al posto di Biglia e Suso) svegliano solo in minima parte i rossoneri. Nel finale Piattek chiede il penalty per un contatto con Murru ma Orsato lascia correre (sul prosieguo dell’azione Donnarumma salva su Saponara). Il fischietto resta sulla sua posizione anche rivedendo le immagini al Var. A nulla valgono le proteste del Diavolo, di nuovo ko.

Contents.media
Ultima ora