×

Serie A, Icardi torna e fa subito gol: l’Inter travolge il Genoa 4-0

Tutto facile per i nerazzurri: oltre al centravanti in rete Gagliardini (doppietta) e Perisic. Biscione a +4 sul Milan.

icardi 768x461
Icardi esulta dopo il gol al Genoa

Una grande prova di forza. L’Inter dilaga 4-0 a Marassi col Genoa e blinda il terzo posto allungando sul Milan, ora scivolato a -4. Così i nerazzurri festeggiano nel migliore dei modi il ritorno (con gol) di Mauro Icardi.

Difficile parlare di scatto decisivo per la zona Champions anche se Spalletti dopo il rotondo successo può essere certamente più sereno e ottimista per il rush conclusivo di questa travagliata stagione.

Marassi terra di conquista

La partita viene indirizzata dall’Inter già al 15′. Asamoah mette in mezzo, il velo di Perisic disorienta la difesa rossoblù e favorisce l’inserimento vincente di Gagliardini in area avversaria. In campo c’è una sola squadra.

Icardi, l’uomo più atteso della vigilia, solo davanti a Radu decide (sbagliando) di calciare di potenza: il pallone va a sbattere sul palo. L’argentino, assente dallo scorso 9 febbraio per la nota querelle con il club, è ancora protagonista al 39′ quando si invola verso la porta prima di venire trattenuto da Romero. L’arbitro Mariani espelle il difensore argentino (fallo da ultimo uomo) e fischia il rigore per gli ospiti.

Dagli 11 metri lo stesso Icardi sigla il raddoppio. Interrompendo un digiuno lungo 3 mesi e mezzo in campionato (all’Udinese l’ultima rete, il 15 dicembre, sempre dal dischetto). Il centravanti risulta decisivo anche nel terzo gol del Biscione con un assist al bacio per Perisic (54′). Nel finale Gagliardini entra nuovamente nel tabellino dei marcatori superando Radu di testa su corner di Perisic.

Cadono Napoli e Lazio

Fa rumore, ma solo fino a un certo punto, il ko del Napoli con l’Empoli (2-1). Gli azzurri, lontanissimi dalla Juventus capolista (-18), hanno infatti la testa rivolta a un altro obiettivo. Ovvero l’Europa League e nello specifico i quarti di finale contro l’Arsenal (andata a Londra l’11 aprile). I toscani esultano grazie a Farias e Di Lorenzo, e conquistano 3 punti vitali in ottica salvezza (di Zielinski il momentaneo pari dei partenopei).
In chiave Champions la Lazio non approfitta del passo falso del Milan: la Spal beffa i biancocelesti all’89’ (rigore di Petagna). Spettacolare 2-2 tra Roma e Fiorentina (a segno Pezzella, Zaniolo, Gerson e Perotti). Tuttavia il pareggio non serve a nessuna delle due formazioni. I giallorossi vengono raggiunti a 48 punti dal Torino, trascinato da Belotti (doppietta) con la Sampdoria (2-1).

Contents.media
Ultima ora