×

Amsterdam, tensioni prima di Ajax-Juve: arrestati 120 juventini

Alta tensione prima di Ajax-Juventus. 120 juventini sono stati trovati in possesso di oggetti contundenti e sono stati fermati.

scontri ajax juve

Attimi di tensione all’esterno della Cruijff Arena di Amsterdam poche ore prima del match di Champions League tra Ajax e Juve. Ci sarebbero stati infatti scontri tra i tifosi dell’Ajax e la Polizia, in tenuta anti-sommossa. Poche ore prima, nel pomeriggio, le forze dell’ordine olandesi avevano anche fermato 120 tifosi bianconeri che sarebbero stati portati in un centro di detenzione. Pare fossero in possesso di spray al peperoncino, bastoni e manganelli. Salvini in diretta su Facebook: “Tenete la testa sulle spalle. Il calcio è bello, però a mani pulite senza fare casino”.

Scontri prima del match

Lancio di sassi, petardi, bombe carta e cassonetti a fuoco. E’ quanto successo all’esterno dello stadio dell’Ajax tra le 19 e le 20 di mercoledì 10 aprile, serata in cui era in programma la partita di andata dei quarti di finale di Champions League tra la squadra di casa e la Juventus.

Ad essere coinvolti sarebbero stati i tifosi dell’Ajax da una parte, e la Polizia dall’altra. A scatenare il caos il no degli agenti ad un corteo che doveva girare attorno allo stadio fino all’ingresso principale. Il rifiuto è stato dettato dall’alto rischio di un incontro tra gli italiani e gli olandesi, ma proprio questi ultimi non avrebbero preso bene la notizia, scagliandosi contro le forze dell’ordine.

Fermati 120 juventini

Tensioni erano state registrate già nel pomeriggio, quando le forze dell’ordine hanno fermato, in via preventiva, alcuni tifosi italiani. Stando ad una prima ricostruzione, le forze dell’ordine, che seguivano un gruppo segnalato anche dalle autorità italiane, hanno notato alcuni di loro mentre cercavano di liberarsi di fumogeni, bastoni, spray al peperoncino e un coltello, e hanno deciso di procedere con il fermo preventivo.

Poco prima altri tifosi erano stati arrestati in possesso di manganelli, martelli e oggetti contundenti. Tutti sono stati portati con un autobus in un centro di detenzione.

Le parole di Salvini

Ad annunciare i fermi degli italiani è stato il ministro dell’Interno Salvini, in diretta su Facebook. “120 tifosi juventini sono stati fermati ad Amsterdam perché avevano oggetti non appropriati per andare allo stadio – ha detto -. Il calcio è bello, lo sport è bello, però a mani pulite e a volto pulito, senza fare casino. Mi raccomando”.


Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche