Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Buon compleanno a Marcello Lippi: il condottiero di Germania 2006
Sport

Buon compleanno a Marcello Lippi: il condottiero di Germania 2006

marcello lippi compleanno

Ultimo allenatore a trionfare in Europa con la Juventus nel 1996, campione del mondo per club e con la propria nazionale nei mondiali del 2006: Lippi compie 71 anni.

Marcello Lippi compie 71 anni. Lippi è l’allenatore a cui tutti i tifosi e appassionati di calcio italiani saranno grati per sempre: fu lui a guidare nel 2006 la Nazionale verso la trionfale marcia dei mondiali.

Lippi nacque il 12 Aprile 1948 a Viareggio. La maggior parte della sua carriera da giocatore la passò alla Sampdoria, squadra in cui fu baluardo difensivo per ben 9 stagioni. Proprio nelle giovanili dei blucerchiati iniziò la sua carriera da allenatore, nel 1982. Dieci anni dopo fu il turno dell’Atalanta, poi Napoli e dal 1994, ecco la Juventus, squadra che portò in cima all’Italia, all’Europa e al mondo. Nel 1996 fu lui a condurre i bianconeri verso la vittoria della Coppa dei Campioni (allora la Champions si chiamava così), contro l’Ajax in una magica serata romana.

Intervistato per il suo compleanno da Radio Sportiva, diventa impossibile non tornare sul quarto di Champions appena disputato proprio contro i lancieri. “Ho tanti ricordi positivi legati a questa sfida -dice Lippi-, auguriamoci sia così anche la prossima settimana.

Il primo match non è stato negativo ma l’Ajax gioca meglio in trasferta che in casa. Il calcio olandese trasmette sempre cose positive. Non c’è dubbio che loro riescano ad inculcare nella testa dei ragazzi una filosofia importante”.

Stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport, Lippi avrebbe espresso il suo parere anche su Allegri: “Con i risultati che ha ottenuto non c’è bisogno di difenderlo. Ci accomuna la toscanità e lui vede molto bene il calcio dalla panchina, cosa è necessario fare e quando cambiare”.

Lippi Marcello

Vincere un mondiale non ha eguali

Battuta anche su Carlo Ancelotti, appena sconfitto dall’Arsenal nei quarti di finale di andata di Europa League: “È la persona giusta per qualsiasi squadra al mondo e non c’è dubbio che andando via Sarri a Napoli ci voleva un allenatore di prestigio. A Napoli ci sono ottimi giocatori, ma devono fare molto di più di quanto hanno fatto ieri sera (11 Aprile 2019, ndr)“.

Lippi fa i complimenti anche a Gattuso:“Uomo fantastico, uno come lui può fare tutto. Ha dimostrato che non è solo grinta, rabbia e cattiveria, ma anche competenza tecnica, tattica e al Milan ha fatto il massimo che si poteva fare”. Impossibile non ricordare, ancora una volta, la magia del mondiale vinto 13 anni fa. “Mi capita di vedere tanti filmati su youtube e quando vedo queste immagini un po’ di commozione c’è sempre. Ieri ero a Coverciano e vedere tutte le foto di quel mondiale mi emoziona.

La vittoria di un campionato del mondo con la propria Nazionale non ha eguali”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Nato il 15 Marzo 1984, nel 2007 mi Laureo in Scienze dei Beni Culturali; nel 2011 ho conseguito la Laurea Specialistica in Teoria e Metodi per la "Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Scrivo attivamente dal 2011. Tra le mie collaborazioni: ChiliTV e That's All Trends dove mi occupavo di Cinema e Ultima Voce, in cui mi dedicavo allo Sport. Ho anche lavorato come SEO Copywriter. Attualmente scrivo per Notizie.it.