Svolta epocale in casa Juventus: la nuova maglia è senza strisce
Sport

Svolta epocale in casa Juventus: la nuova maglia è senza strisce

nuova maglia juventus

I colori rimangono intoccabili, ma spariscono le tradizionali strisce bianche e nere. La nuova maglia della Juventus fa discutere i tifosi.

All’inizio fu il rosa, colore scelto perchè era un tessuto poco costoso e facile da reperire sul mercato. Così fu la prima maglia della Juventus, fondata nel 1897. Sei anni più tardi, ecco apparire le strisce bianconere. Tom Savage, giocatore e capitano inglese della Juve dell’epoca, ordinò delle maglie dalla sua terra natia. Dovevano arrivare le divise color rosso fuoco del Nottingham Forest, ma un errore portò invece quelle bianconere del Notts County, il più antico club inglese legato alla Juve da eterna amicizia. Fu così che il bianco e il nero si legarono per sempre alla storia della Juventus.

La stagione 2019-2020 è ancora lontana ma certamente porterà con sè una svolta epocale. Rimangono i colori classici, ma per la prima volta nella storia del club di Torino, non ci saranno le strisce.

I tifosi contestano

E’ ufficiale: la prima maglia della Juve (quella che solitamente si indossa nelle partite casalinghe) sarà divisa a metà: da una parte ci sarà il bianco, dall’altra il nero.

A dividerli, una sottile striscia rosa posta al centro della maglietta, richiamo, probabilmente, al passato. Stando a quanto riportato dal sito corriere.it, il logo del club è cucito in bianco, le strisce dello sponsor tecnico sono alternate (bianche da una parte, nere dall’altra) e poste sulle spalle. Sulla parte posteriore, torna il riquadro nero dove troveranno posto nome e numero del calciatore che la indosserà.

Non tutti i tifosi bianconeri sembrano apprezzare molto la scelta. Per molti, infatti, sembra una scelta di marketing che prende a schiaffi il passato e la tradizione. Il giudizio e l’accoglienza della nuova maglia juventina saranno più chiari il 26 maggio 2019, giorno in cui, per la prima volta, la Juventus indosserà la divisa nell’ultima partita di campionato in programma a Genova contro la Sampdoria.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Alberto Pastori
Nato il 15 Marzo 1984, nel 2007 mi Laureo in Scienze dei Beni Culturali; nel 2011 ho conseguito la Laurea Specialistica in Teoria e Metodi per la "Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Scrivo attivamente dal 2011. Tra le mie collaborazioni: ChiliTV e That's All Trends dove mi occupavo di Cinema e Ultima Voce, in cui mi dedicavo allo Sport. Ho anche lavorato come SEO Copywriter. Attualmente scrivo per Notizie.it.