Serie A, Roma-Juventus 2-0: gol di Florenzi e Dzeko | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Serie A, la Roma non molla la Champions: la Juventus si inchina 2-0
Sport

Serie A, la Roma non molla la Champions: la Juventus si inchina 2-0

I giallorossi si impongono all'Olimpico grazie ai gol di Florenzi e Dzeko nella ripresa: agganciato il Milan al quinto posto.

La Roma non molla la Champions League. Nel posticipo domenicale della 36.a giornata di Serie A i capitolini battono 2-0 la Juventus all’Olimpico e agganciano il Milan al quinto posto anche se i rossoneri sono in vantaggio negli scontri diretti. L’Inter (che giocherà lunedì sera con il Chievo già retrocesso) è distante un punto mentre l’Atalanta tre. Conquistare un posto nella prossima edizione della Coppa dalle grandi orecchie resta molto complicato ma i giallorossi vogliono concludere la stagione nel migliore dei modi e senza rimpianti in caso di scivoloni delle avversarie nella corsa alla quarta posizione.

Mirante miracoloso

I Campioni d’Italia scendono in campo (con la nuova maglia senza righe) intenzionati a non fare alcun tipo di sconto nonostante lo scudetto vinto da tempo. In avvio Cuadrado (schierato in una posizione ibrida, tra centrocampo e attacco) non concretizza il servizio da manuale di Emre Can (inserimento centrale) e ‘facilita’ la splendida parata di Mirante.

L’estremo difensore giallorosso si ripete deviando il mancino del rientrante Dybala dopo una serpentina magistrale di Cristiano Ronaldo. La Roma, frastornata dal prolungato possesso palla bianconero (64%), punta per necessità sulle azioni di rimessa. Pellegrini colpisce la traversa di destro (cross sbagliato) e quindi conclude a lato da fuori area. Poi è di nuovo Juve: Mirante vince ancora la sfida con Dybala (botta di sinistro) con l’aiuto del palo.

Florenzi e Dzeko non perdonano

Nella ripresa la Lupa appare più vivace soprattutto per merito di El Shaarawy che chiama Szczesny al primo intervento del match (tiro dal limite). In precedenza era stata però la Juve a minacciare la porta rivale con CR7 (gol annullato per fuorigioco) ed Emre Can (respinta dell’insuperabile Mirante). In seguito i ritmi calano e la sfida sembra destinata a concludersi sullo 0-0. I cambi di Ranieri (dentro Cristante e Under per Pellegrini e Kluivert) consentono invece alla Roma di accelerare e ottenere il bottino pieno.

Serve tuttavia un errore in disimpegno di Chiellini per sbloccare il risultato: Dzeko inventa e Florenzi (protagonista di un battibecco con Ronaldo) supera Szczesny con un morbido tocco sotto (79′). Nel recupero la punta bosniaca chiude i conti in contropiede sfruttando l’assist di Under. Per il centravanti rete numero 87 con la maglia capitolina: raggiunto Abel Balbo al settimo posto nella classifica dei marcatori della storia del club.

Le dichiarazioni

“Bisogna continuare a credere che ogni cosa sia possibile, ma non dipende da noi. Dobbiamo arrivare fino in fondo con la coscienza a posto. Il mio futuro? Ho firmato fino a fine stagione. Mi hanno offerto un dopo ma io mi diverto ancora ad allenare”, spiega Ranieri nel post-partita a Sky Sport secondo quanto riporta tuttojuve.com. Del proprio futuro ha parlato anche Massimiliano Allegri (contratto in scadenza nel 2020): “Nell’incontro con Andrea Agnelli valuteremo quest’anno e il prossimo. Abbiamo vinto tanto in Italia, e quando vinci è anche il momento di cambiare. Rivincere sarà sempre più complicato, ci sono quattro trofei da giocare. Servono idee chiare e lucidità, come ha sempre fatto la società“.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Giorgio Meroni
Giorgio Meroni 598 Articoli
Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in lettere moderne, frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.