Serie A, l’Inter torna al 3° posto: Chievo regolato 2-0 a San Siro
Sport

Serie A, l’Inter torna al 3° posto: Chievo regolato 2-0 a San Siro

I nerazzurri rispondono ad Atalanta, Milan e Roma. Segnano Politano e Perisic: la Champions è a un passo.

Tutto come previsto. Nel posticipo della 36.a giornata di Serie A l’Inter batte 2-0 a San Siro il già retrocesso Chievo e torna al terzo posto in classifica. I nerazzurri ora hanno una lunghezza di vantaggio sull’Atalanta e 4 sull’accoppiata Milan-Roma. In attesa dell’arrivo (sempre più probabile) di Antonio Conte in panchina, il Biscione mette le mani sulla Champions League (serviranno per la certezza aritmetica 3 punti nelle ultime due sfide contro Napoli ed Empoli).

La partita

Per buona parte della prima frazione i nerazzurri conducono le operazioni in maniera sterile collezionando corner ma senza sfondare contro un Chievo molto ordinato. Soltanto intorno al 25′ gli ospiti rischiano: Bani anticipa Vecino sulla sponda aerea di Perisic che successivamente impegna Semper (mancino respinto). Il pubblico del Meazza, un po’ spazientito per la lentezza delle trame offensive (pochi i cambi di gioco) e per alcuni palloni persi da Borja Valero (uno molto pericoloso al limite dell’area), inizia a preoccuparsi fino a quando Politano rompe l’equilibrio al 39′.

Il sinistro del numero 16, dopo uno scivolone di Hetemaj, sbatte sul palo e poi finisce in rete.

Nella ripresa i clivensi provano a uscire dal guscio e farsi vedere in avanti: il tentativo di Vignato termina a lato non di molto. Si tratta di un episodio perché il Biscione ricomincia subito ad attaccare sfiorando il raddoppio. Politano e Perisic trovano sulla loro strada l’ottimo Semper, salvato quindi dal palo sul tiro dell’ala croata (passaggio di Borja Valero, in netta crescita nei secondi 45 minuti). A un quarto d’ora dal termine la formazione di Di Carlo resta in 10 a causa dell’espulsione di Rigoni (doppio giallo): nonostante la superiorità numerica Spalletti toglie Icardi (fischiatissimo dalla Curva Nord) e inserisce Lautaro Martinez. Solamente applausi invece per Pellissier, alla sua ultima apparizione alla Scala del calcio (si ritirerà a fine stagione). Il 40enne può fare ben poco e assiste al 2-0 rivale all’86’: gran dribbling di Candreva (subentrato all’infortunato Politano), palo di Cedric e tap-in vincente di Perisic.

Spalletti: “Offese nei miei confronti”

Nel post-partita Luciano Spalletti è sbottato in merito alle voci sull’approdo di Conte al suo posto nella prossima stagione. “Da tre mesi la Gazzetta dello Sport dice le stesse cose. Arrivano a fare offese ben precise: bollito, alla frutta… Io difendo me stesso e l’Inter, non sono nervoso. Durante la stagione ci sono momenti in cui qualche posizione va presa: dico agli interisti di difendersi. Marotta cerca di fare il meglio per l’Inter, ma vedo disparità nei trattamenti. Si è cattivi, offensivi. Sarà per le amicizie, per le familiarità, ma non è normale”, le parole del tecnico a Sky Sport come riporta fcinternews.it.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Giorgio Meroni
Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in "Lettere moderne", frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.