Roma, parla Claudio Ranieri: “De Rossi andava trattato diversamente”
Sport

Roma, parla Claudio Ranieri: “De Rossi andava trattato diversamente”

Ranieri durante la conferenza stampa prima della partita col Sassuolo ha sottolineato: "A De Rossi andava detto in un'altra maniera"

A Roma non si parla d’altro: Daniele De Rossi dovrà lasciare i giallorossi al termine della stagione. Quello che fa ancora più infuriare i tifosi è la modalità con la quale il centrocampista romano è stato informato dell’incombente addio. La rabbia degli ultras è ai massimi storici, tanto che sulle strade della capitale sono stati appesi numerosi striscioni contro Pallotta e l’intera dirigenza. A parlare in merito della decisione presa dalla società è intervenuto anche l’attuale tecnico Claudio Ranieri, il quale ha ribadito di non essere d’accordo con la dirigenza romanista.

“Le società decidono di cambiare esattamente come i giocatori. È la legge del calcio, ma forse a Daniele, considerando quanto vale per la Roma e per i tifosi, andava detto in altro modo. Essendo il capitano ed essendo visceralmente amato dai tifosi, la cosa suggeriva un comportamento diverso”, le parole utilizzate da Claudio Ranieri.

La partita con il Sassuolo

Dopo la notizia relativa al capitano giallorosso, la partita contro il Sassuolo, fondamentale per stare aggrappati al treno Champions League, è passata subito in secondo piano.

Infatti, soltanto al termine della conferenza stampa si è parlato del match contro gli emiliani.

“Spero che tutto ciò che è successo in questi giorni sia da stimolo positivo per i giocatori, che ormai sono abituati a tutto. Potevano essere negative anche le tante voci in passato sull’allenatore del futuro, ma i ragazzi non hanno mai mollato. E allora mi auguro che questo sproni i ragazzi a far bene, c’e ancora una piccola possibilità per arrivare in Champions, dobbiamo chiudere la stagione con la coscienza a posto, ha sottolineato l’allenatore giallorosso.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Fabio Rossi
Fabio Rossi, varesotto classe 95. Cresciuto con un pallone sottobraccio, un grande amore per lo sport a cui affianca una passione per cinema e musica.