> > Inter-Conte, è fatta: il matrimonio si farà anche senza Champions

Inter-Conte, è fatta: il matrimonio si farà anche senza Champions

antonio conte

L'arrivo di Antonio Conte sulla panchina nerazzurra non dipenderà dalla qualificazione in Champions League.

Il matrimonio tra Inter e Antonio Conte sembra destinato ad essere celebrato in tempi brevi.

Infatti, secondo quanto riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, l’allenatore pugliese firmerà con i nerazzurri indipendentemente dalla qualificazione alla prossima Champions League. L’ex Chelsea e Juventus è stato affiancato a tantissime panchine di tutta Europa: adesso tutti i dubbi, però, sembrano essere svaniti.

Le notizie della scorsa settimana che avvicinavano il ritorno in bianconero di Conte sembrano essere ormai completamente smentite, con la Juventus che sta cercando un profilo completamente diverso da quello dell’ex ct della Nazionale.

Conte in nerazzurro grazie a Marotta

A condurre le trattative per portare Antonio Conte in nerazzurro è stato il direttore Beppe Marotta. Il dirigente aveva fatto la stessa scelta anche nei suoi primi anni in bianconero, quando il tecnico pugliese riuscì a far tornare alla vittoria la sua Juventus. I due sarebbero molto amici e avrebbero un rapporto molto solido. Quello che tranquillizza i tifosi interisti è il fatto che l’approdo a Milano di Conte sia indipendente dall’esito della partita contro l’Empoli che sancirà la qualificazione o meno alla prossima Champions League.

E il mercato? Sicuramente l’estate che sta per arrivare sarà bollente per i nerazzurri. Con l’addio a Luciano Spalletti e la firma di Antonio Conte, il budget sarà sicuramente ridotto. 60/70 milioni dovrebbe essere l’esborso che le casse nerazzurre potranno permettersi. Proprio per questo motivo, sarà fondamentale vendere, e bene, alcuni giocatori. I primi indiziati a partire sembrerebbero essere Ivan Perisic ed il separato in casa Mauro Icardi.

Due giocatori di valore che hanno un prezzo molto elevato. Sicuramente le entrate da queste due cessioni saranno cospicue. Il problema sarà sicuramente rimpiazzarli: Dzeko e Chiesa sembrano poter essere i due favoriti.

Anche dal punto di vista del calciomercato, oltre che da quello dei risultati, fino ad ora Antonio Conte è stato una certezza assoluta: in tutte le sue esperienze l’allenatore pugliese è sempre riuscito a tirare fuori il meglio da ogni calciatore che ha allenato riuscendo quasi in ogni occasione ad arrivare all’obbiettivo stagionale minimo.