Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Champions, il Liverpool travolge il Tottenham ed è campione d’Europa
Sport

Champions, il Liverpool travolge il Tottenham ed è campione d’Europa

finale champions league

Sesta Champions per il Liverpool che trionfa per due reti a zero contro il Tottenham. Decidono Salah e Origi ad inizio e fine match.

Una vittoria siglata da Salah in fase di avvio e controfirmata da Origi sul finire. Si è chiusa con un vero e proprio trionfo del Liverpool la finale di Champions League disputata al Wanda Metropolitano di Madrid. Per il Liverpool è la sesta Champions, Campione d’Europa per la sesta volta nella propria storia, al terzo posto assoluto dietro a Real e Milan con, rispettivamente, 13 e 7 vittorie conquistate. Il Tottenham ha immediatamente reagito alla prima rete messa a segno dall’egiziano su calcio di rigore, controllando il ritmo di gioco ma senza mai trovare il guizzo finale per trovare il pareggio. Per Klopp è il primo successo in Champions League, in un match che ha visto, per la seconda volta nella storia di questa competizione sportiva, sfidarsi due squadre inglesi dopo l’indimenticabile sfida tra il Manchester United e Chelsea del 2008, vinta dai Red Devils ai rigori. Per il Tottenham si trattava della prima finale della storia, occasione sfumata per provare a conquistare il primo successo internazionale dalla Coppa Uefa del 1984.

Finale Champions, cronaca della partita

Prima del fischio di inizio è stato osservato un minuto di silenzio per José Antonio Reyes, ex giocatore di Arsenal, Real e Siviglia, morto a soli 35 anni in un grave incidente stradale.

Il match si apre con un rigore per il Liverpool fischiato dopo una manciata di secondi in seguito ad un fallo di mano in area di Sissoko. E’ Salah a posizionarsi dietro al dischetto e segnare il gol che porta i Reds in vantaggio, obbligando il Tottenham a reagire per cercare di costruire la partita. Il primo tempo non regala altre particolari sorprese, ad eccezione di un’invasione di campo al 19′ quando una ragazza coperta da un attillatissimo costume da bagno correndo sul terreno di gioco, fermata poco dopo dagli steward e scortata a bordo campo. Sul finire della ripresa il Liverpool ‘vede’ la Champions grazie ad Origi che con un diagonale vincente porta la squadra a due reti. A nulla servono i cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro: il Tottenham si è svegliato troppo tardi per riuscire a recuperare una partita di fatto decisa già nei primi minuti di gioco.

Divork Origi ha di fatto spianato la strada al Liverpool verso la conquista dell’ambito trofeo. Un’impresa, quella dell’attaccante belga, riuscita in finale anche a Marcelo, Carrasco, Asensio e Bale, in quattro delle ultime cinque edizioni della Champions League

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Daniele Orlandi
Daniele Orlandi 6143 Articoli
Ama osservare, carpire ogni sfumatura, cogliere l'attimo e raccontare il tutto sulla carta stampata e sul web. Nato a Milano, dopo la laurea in Comunicazione Digitale ha intrapreso l'attività giornalistica sul campo pubblicando interviste, inchieste e approfondimenti su testate cartacee ed online. L'altra passione insieme alla scrittura? la musica. Dal 2011 collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile.