Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Inter, Conte vuole vincere: Skriniar conferma “Qui per stare in alto”
Sport

Inter, Conte vuole vincere: Skriniar conferma “Qui per stare in alto”

"Sapevo che era un professionista vero: si è visto dal primo giorno", parole al miele quelle di Milan Skriniar su Antonio Conte.

La nuova stagione dell’Inter è ufficialmente iniziata e Antonio Conte sembra sempre più un martello: l’obbiettivo del tecnico pugliese è abbattere il muro che separa i nerazzurri dall’alzare un trofeo. Vincere, sempre e comunque. Un dogma che non può essere scalfito nella testa dell’ex Juve e Chelsea. La vittoria è sempre stata l’ossessione principale per Antonio Conte e certamente la solfa non cambierà adesso che indossa il nerazzurro.

L’unico modo che l’ex ct della Nazionale conosce per vincere passa indispensabilmente dal lavoro duro e continuo per tutta la stagione. Il messaggio ai propri giocatori sembra essere stato trasmesso perfettamente. A confermarlo è Milan Skriniar, colosso indispensabile della difesa nerazzurra.
“Si sta lavorando duro e bisogna fare così, anche perché c’è un nuovo sistema: bisogna stare attenti quando lavoriamo sulla tattica, ma anche quando facciamo esercizi”, ha sottolineato il difensore.

“Conte un grande professionista”

Skriniar ha speso parole al miele per il suo nuovo allenatore dipingendolo proprio come se lo aspettava: “Sapevo che era un professionista vero: si è visto dal primo giorno, sapevo che era così.

Fatica e sudore sono le parole chiave dei primi allenamenti gestiti dal tecnico pugliese: “Sì, stiamo sudando molto in questi giorni, ma bisogna continuare a lavorare sempre duro”.

Il giovane centrale di difesa ha anche chiarito di non aver alcun problema con il nuovo modulo e che in ogni caso si adeguerà alle scelte dell’allenatore: “Difesa a tre? Per un paio di partite abbiamo giocato con questo sistema anche l’anno scorso, ma era un po’ diverso. Ora ci stiamo lavorando e se facciamo quello che dobbiamo, faremo bene. Nella difesa a quattro ho giocato centrale sinistro, ma posso stare anche a destra o al centro. Gioco dove decide il mister, per me non c’è problema”.

Anche gli obbiettivi sono chiari: “Lavorare bene e dare sempre tutto per la squadra, così possiamo fare grandi risultati. Vogliamo lottare per stare ai primi posti della classifica”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Fabio Rossi
Fabio Rossi, varesotto classe 95. Cresciuto con un pallone sottobraccio, un grande amore per lo sport a cui affianca una passione per cinema e musica.
Contatti: Mail