×

La conferenza di Mihajlovic: “Ho la leucemia, ma la sconfiggerò”

"Ho la leucemia. Ho passato la notte a piangere e ancora adesso ho lacrime ma non sono di paura"

Il tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic non sta di certo vivendo giorni tranquilli. Da tempo infatti si annusava nell’aria un problema di salute ai danni del tecnico. Le prime versioni per giustificare la sua assenza dal ritiro raccontavano di un’influenza, ora invece sappiamo che è molto di più.

La conferenza

Alle ore 16,30 di Sabato 13 Luglio 2019, il tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic attraverso una conferenza stampa ha raccontato della sua malattia: “Abbiamo detto che avevo la febbre e la cosa più difficile è stata convincere mia moglie che fosse vero. Ho la leucemia. Ho passato la notte a piangere e ancora adesso ho lacrime ma non sono di paura: io da martedì andrò in ospedale e non vedo l’ora di iniziare a lottare per guarire.

Ho spiegato ai miei giocatori che lotterò per vincere come ho insegnato loro a fare sul campo. Questa sfida la vincerò, non ci sono dubbi”

I ringraziamenti

Sinisa Mihajlovic oltre ad essere un guerriero in campo è sempre stato una persona leale, un duro dal cuore d’oro. Ora più che mai si è dimostrato tale. Durante la conferenza ha precisato la sua posizione verso il Bologna: “Voglio chiedere scusa a coloro a cui non ho risposto ma volevo stare con me stesso. Voglio ringraziare tutto il Bologna perché mi hanno fatto capire di essere uno di famiglia. Avrò bisogno anche di loro per vincere questa battaglia. Ma avrò bisogno anche di non vedere gente che piange per me, non voglio far pena a nessuno.

Forse qualcuno pensava che potessi essere l’ultimo ad ammalarmi e fino a fine maggio era tutto normale, stavo bene. Siccome mio papà è morto di cancro faccio spesso esami specifici. Grazie a questi ho scoperto di essere malato. Nessuno di noi deve pensare di essere indistruttibile, bisogna fare prevenzione e stare attenti alla salute”.

La conferma

Assieme al tecnico, in conferenza stampa era presente anche Walter Sabatini. Il dirigente rossoblu ha precisato la posizione di Sinisa Mihajlovic all’interno della società: “Il mister ha deciso di incontrare la stampa e abbiamo accolto la sua richiesta. Qui ci siamo io e Di Vaio fisicamente ma idealmente c’è tutta la dirigenza insieme a noi. Sinisa ha in mano il Bologna e terrà in mano il Bologna fino alla scadenza del suo contratto.

Qualunque cosa succeda nei prossimi giorni Mihajlovic resterà l’allenatore del Bologna”.

Marco Bruto, nato a Milano l'11 novembre 1995, laureando in "Scienze Sociali per la globalizzazione". Ho effettuato un tirocinio presso TMS, gruppo specializzato nella gestione di testate giornalistiche. Completano il mio profilo una forte passione per il giornalismo, i viaggi, la cronaca e gli esteri.


Contatti:

Contatti:
Marco Bruto

Marco Bruto, nato a Milano l'11 novembre 1995, laureando in "Scienze Sociali per la globalizzazione". Ho effettuato un tirocinio presso TMS, gruppo specializzato nella gestione di testate giornalistiche. Completano il mio profilo una forte passione per il giornalismo, i viaggi, la cronaca e gli esteri.

Leggi anche