Run4Animals: la campagna di Animal Equality per chi ama gli animali
Sport

Run4Animals: la campagna di Animal Equality per chi ama gli animali

maratona
#RUN4ANIMALS

Alla #Run4Animals parteciperanno 15 runner che correranno per i diritti degli animali in favore del progetto della Animal Equality.

Correre e muoversi liberamente infatti non sono lussi concesso agli animali che vivono in cattività o che sono sfruttati negli allevamenti intensivi. Per combattere queste violenze, un gruppo di 15 runner parteciperà alla #Run4Animal per sostenere gli ideali e gli obiettivi dell’organizzazione internazionale Animal Equality.
style=”font-size: 16px;”>#Run4Animals: in cosa consiste questa campagna?
Ci sono moltissimi animali che vivono in cattività, come dentro una prigione, per tutta la loro esistenza, rinchiusi all’interno di gabbie piccole e affollate. La #Run4Animals è prima di tutto una campagna che si schiera contro questa violenza sugli animali spesso ignorata. Con questa iniziativa l’organizzazione internazionale Animal Equality lancia una campagna innovativa nata per raccogliere sostegno e diffondere la consapevolezza che lottare per i diritti degli animali è fondamentale. L’Animal Equality, presente in 8 paesi del mondo, combatte soprattutto contro gli allevamenti intensivi che sfruttano gli animali per aumentare i numeri della produzione.

Quest’anno, un gruppo di 15 runner appassionati di montagna e che hanno a cuore gli animali correranno in diverse competizioni, per più di 750 km complessivi, ma con unico scopo cioè promuovere il messaggio e l’impegno dell’ Animal Equality per dare voce agli animali, che voce non ne hanno e non possono rivendicare da soli i loro diritti.

I maratoneti di #Run4Animals si sfideranno tra boschi e sentieri per dare visibilità al lavoro dell’organizzazione che da più di 10 anni si impegna per la difesa degli animali. L’Animal Equality ha tre obiettivi principali. Il primo è quello di smascherare la crudeltà dell’industria che maltratta gli animali. Il secondo è quello di sensibilizzare le aziende a prendere provvedimenti concreti e infine, di creare un pubblico informato e incentivare dei controlli puntuali delle autorità. Afferma Katia Sannicolò, runner e supporter di Animal Equality«Ho sempre pensato che correre con i miei animali sia una cosa bellissima, no? Senza nemmeno curarmi di cosa gli altri animali possano subire o di come possano stare. Quindi la mia fatica, vorrei metterla al fianco di chi si mette in prima linea per la difesa degli animali».

#Run4Animals: le date delle maratone

I maratoneti di #Run4Animals quest’anno non partecipano alle classiche maratone cittadine, come quella di Milano, ma hanno accettato una sfida ancora più difficile decidendo di correre per tre maratone di montagna.

La sfida partirà nei giorni dal 26 al 28 luglio con la Südtirol Ultra Skyrace, i cui iscritti sono già oltre i 600. Questa maratona è sicuramente l’esperienza di running più estrema che si può fare nell’arco alpino e si sviluppa sull’alta via Hufeisentour nelle Alpi Sarentine, in Sud Tirolo. La seconda maratone che si svolge nella giornata del 27 luglio è la Dolomiti Green Trail. Questa corsa è promossa a favore della ricostruzione di un bosco nel territorio di Livanallogo.

L’ultima maratona a cui parteciperanno i maratoneti di #Run4Animals è la Dolomiti di Brenta trail in data 7 settembre. Questa corsa è un viaggio tra le più belle montagne del mondo, in parte tutelate come patrimonio dell’UNESCO, che parte dal Lago di Molveno fino a svalicare la Bocca di Brenta. I rider parteciperanno a due percorsi uno di 45 km e uno di 64 km. Animal Equality ha realizzato un breve documentario per il lancio di questa campagna in cui i runner esprimono tutto il loro entusiasmiamo e la loro passione non solo per la corsa ma anche per gli animali.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche